Ti amo in tutte le lingue del mondo

/ 20055.6271 voti
Ti amo in tutte le lingue del mondo

Quando Gilberto, professore di ginnastica, si separa dalla moglie, Paolina, sua studente sedicenne, decide di dichiarargli il suo amore, facendogli trovare ovunque foglietti in cui proclama il suo sentimento, declinato in tutte le lingue del mondo. Gilberto non sa che fare, anche perché Paolina ha affermato che si ucciderà, se scoprirà che lui ama un'altra donna. La faccenda è drammatica, perché Gilberto ama davvero un'altra ragazza, Margherita.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: Ti amo in tutte le lingue del mondo
Attori principali: Leonardo PieraccioniLeonardo PieraccioniGiorgio PanarielloGiorgio PanarielloMarjo BerasateguiMarjo BerasateguiRocco PapaleoRocco PapaleoMassimo CeccheriniMassimo CeccheriniGiulia Elettra Gorietti, Francesco Guccini, Sara Sometti Michaels, Claudia Baroncini, Stefan Bendula, Andrea Berardicurti, Cristina Bignardi, Barbara Tabita, Nicolas Vaporidis, Barbara Enrichi, Alfredo Cavazzoni, Francesco Tricarico, Monica Dugo, Gaetano Gennai, Pietro Ghislandi, Yoon Cometti Joyce, Andrea Muzzi, Carlo Conti, Simone Ciminelli, Silvana Cocorullo, Anna Paola Coppi, Sofia El Manjaoui, Claudio Fadda, Giuliano Grande, Alberto Locchi, Aldo Pellegrini, Luis Molteni, Martina Melani, Elisabetta Rocchetti, Bruno Santini, Marco Spiga, Francesco Tornello, Simona Manganaro, Alberto Marozzi, Mostra tutti

Regia: Leonardo PieraccioniLeonardo Pieraccioni
Sceneggiatura/Autore: Giovanni Veronesi, Leonardo Pieraccioni
Produzione: Italia
Genere: Commedia, Romantico
Durata: 99 minuti

Dove vedere in streaming Ti amo in tutte le lingue del mondo

Il solito film / 12 Maggio 2013 in Ti amo in tutte le lingue del mondo

Il film di Pieraccioni sono tutti uguali … leggeri senza tante pretese ma a mio parere piacevoli da vedere senza mai scadere nel volgare. Insomma si trascorrono due ore senza pensare e senza troppo impegno.

6 Febbraio 2012 in Ti amo in tutte le lingue del mondo

Per Pieraccioni vado un pò controcorrente perchè a me continua a piacere.
Solito film di Pieraccioni, simpatico e divertente senza mai scadere troppo nel volgare.
L’inizio è quasi melanconico (le prime scene che anticipano quasi i titoli) poi decolla con battute sparse un pò ovunque lungo il film. Sorprendente e irriconoscibile Giorgio Panariello nei panni del fratello balbuziente e ritardato (di cinque minuti) di Pieraccioni.
Stavolta due donne (anche se una è da considerare ancora una ragazzina) che si contendono l’amore di Pieraccioni (che in realtà è indirizzato verso solo una di loro): Marjo Berasategui e Giulia Elettra Gorietti.
L’unica parte che mi ha dato un pò fastidio è la rappresentazione del convento, con i vari frati; sembra una parodia, anche piuttosto pesante.
C’è un’apparizione quasi a sorpresa che cerco di non svelare in anticipo. Compaiono inoltre molti attori visti nei film precedenti (l’impiegato strabico di “Un paradiso all’improvviso” e la Enrichi vista nel Ciclone).
Film simpatico e divertente di Natale.

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.