Recensione su Tre manifesti a Ebbing, Missouri

/ 20177.7358 voti

Ruffiano / 22 Agosto 2018 in Tre manifesti a Ebbing, Missouri

Chiariamoci subito: è un bel film.
Ma se butti dentro la McDormand, Woody Harrelson e Sam Rockwell , diciamo che è anche difficile cannare.
Per tutto il resto , il film riprende molto (troppo?) i canoni di Fargo : personaggi buffi e/o complessati , la cittadina in mezzo al nulla dove si svolge tutta la vicenda , avvolta tra i rancori e i rimorsi/rimpianti dei suoi abitanti. E le somiglianze non finiscono qui : già di per se la presenza della mcDormand ,rimanda continuamente al capolavoro del 1996. Cosi come l’atmosfera grottesca e “i 3 manifesti” in mezzo alla strada, che mi sembrano cosi tanto come la “valigetta” sepolta al ciglio della strada in Fargo…

Insomma, troppe somiglianze , almeno per il sottoscritto. Erano talmente tante, che sono rimasto basito quando ho scoperto che il regista NON erano i Coen, cosa che davo per scontata mentre guardavo il film.

Poi ,ripeto, resta un bel film , ben fatto e mostruosamente ben recitato , grazie a una triade invidiabile di super attori, perfettamente a loro agio nei ruoli.
Se non avessi visto Fargo, il voto sarebbe stato un 7 , forse anche 8.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext