Recensione su Thor

/ 20116.4673 voti

potrebbe essere 6, ci sto pensando / 26 giugno 2011 in Thor

Visto. Ben fatta la parte su Asgard, bruttina quella sulla terra: nella prima c’è il succo interessante del film, i rapporti fra fratelli, il legame con il padre, il problema della discendenza e dell’appartenenza ad un popolo, il tradimento, il bisogno di crescere, il bisogno di riconoscimento e la formazione dell’identità. Sulla terra invece non accade nulla di significativo ed anzi, essendo il luogo in cui Thor matura, è davvero deludente ogni avvenimento: perchè matura? Sono quelle quattro paroline scambiate su un tetto con la lei di turno? Mah! Insignificante la ragazza che sembra una sgallettata uscita or ora da Contact oppure da Twister, fa lo stesso, il personaggio di Thor soffre della permanenza sulla terra perchè va poco oltre l’aggressività manifesta e la superbia, bello invece Loki così tormentato. Da branagh abbiamo 200 inquadrature sghembe, magari troppe, e un certo gusto per la magniloquenza nella parte Asgard.

Ricordo ancora quando Thor era un medico con il bastone, che nostalgia!

Lascia un commento

jfb_p_buttontext