25 Recensioni su

Thor

/ 20116.4715 voti

La Divinità di casa Marvel / 13 Ottobre 2018 in Thor

Un piccolo capolavoro. Un altro eccezionale prodotto Marvel: spettacolare sotto tutti i punti di vista!

28 Marzo 2015 in Thor

Da amante del mondo dei super-eroi e delle leggende nordiche credevo di aver trovato il mio film, invece non è stato così…un film molto bello dal punto di vista visivo(le scenografie del mondo di Asgard sono meravigliose), ma allo stesso tempo poco curato nella caratterizzazione dei personaggi e nella sceneggiatura, a tratti troppo sbrigativa(come nel caso del rapporto tra Jane e Thor).
Decisamente un’occasione sprecata considerando il cast ingaggiato(Hopkins proprio sprecato…).

Leggi tutto

Noioso per un Marvel…. 5 / 28 Marzo 2014 in Thor

Come primo film sul personaggio delude i fan perchè troppo lento. Narrativamente scialbo, tutto si incentra su Loki e il suo tradimento (per fortuna!). Visto per due volte, ha avuto sempre lo stesso effetto, la seconda anche peggio. Bravina la Portman e migliore Hopkins.
5, per essere generosi.
Aggiornamento 2018: Rivisto per riprepararmi alla nuova fase Marvel, mi accorgo di averlo sottovalutato!! Un bel 7: è il Thor più bello della trilogia!

Leggi tutto

La noia. / 3 Dicembre 2013 in Thor

Non sono neanche riuscita a finire di vederlo, e non una volta..scialbo, scarso e prevedibile, talmente tanto che uno già dopo i primi 20 minuti immagina il seguito.
Twilight mi ha trasmesso più suspance, ed è tutto dire.
4 punti per il beneficio del dubbio, non metto di meno perchè non l’ho visto tutto.
E non credo ci riuscirò mai.

30 Novembre 2013 in Thor

Sto mettendomi a guardare i film ispirati a fumetti Marvel per seguire qualcosa di poco impegnativo. Sono quindi arrivato a Thor. Che dire. Una prima mezz’ora che è in pratica uno sfoggio di effetti speciali. Una seconda che è “Ercole a New York” versione XXI secolo. Il resto che consta di una sequela di scene prevedibilissime, dialoghi con poca inventiva e personaggi stereotipati (incluso Loki che non capisco perché sia così acclamato… forse lo capirò vedendo “The Avengers” e “Thor – The Dark World”). E’ un costoso pugno nell’occhio alla mitologia nordica, come però, a onor del vero, erano già i fumetti Marvel. Resta inspiegabile come mai non mi abbia fatto schifo. Probabilmente dipende dai miei pessimi gusti, ma non basta come spiegazione. Evidentemente ciò si deve anche ad un progressivo abbassarsi delle mie pretese in questo inizio di anni ’10, dove i maggiori kolossal sanno ormai di già visto, ripescato, banale. Tanto vale dunque divertirsi con qualche fumettazzo (di cui so poco) trasposto in pellicola, con simpatici ammiccamenti ad altre serie e personaggi che posso cogliere solo in minima parte a causa delle mie lacune nell’ambito Marvel. C’è di peggio. Checco Zalone, ad esempio.

Leggi tutto

Magari ai Vichinghi sarebbe piaciuto… / 14 Maggio 2013 in Thor

…ma a me no! Rimango persino sbalordito nel leggere tante recensioni positive… non l’avrei immaginato.
Va bene concedersi ogni tanto qualche godibile “popcorn film” per svagarsi, ce ne sono tanti ben fatti, ma questo è ciarpame che rasenta i livelli di un B-movie. L’ho trovato persino peggiore del già ridicolo Spiderman. E’ tutto perfettamente prevedibile dall’inizio alla fine. Perfino gli effetti speciali, che dovrebbero essere il maggior punto di forza di questi film, spesso fanno tenerezza.
Boh… Sarà forse che sono completamente estraneo al mondo Marvel…

Do 1 punto al personal trainer dell’attore protagonista. 1 punto alla Portman (che non capisco come gli sia passato per la testa di accettare il ruolo) e 1 punto all’oculista di Odino.
Il resto è un oceano di banalità e di scenette scontate e già viste in mille altri film.

Leggi tutto

21 Aprile 2013 in Thor

Uno dei supereroi marvel che più adoro. Peccato per il film che ogni tanto perde tono, più che un film di Thor è da vedere come un prequel a The Avengers

Poco convincente / 8 Aprile 2013 in Thor

Da un film basato sul mondo Marvel non mi aspettavo granchè e questo Thor conferma le mie paure.

Se da un lato la trama è a tratti interessante non posso dire lo stesso del contorno; Odino in versione Hi-Tech ed Heimdall stile giocatore di Football americano mi hanno davvero deluso. Mi aspettavo infatti un qualcosa di meno sfarzoso e più fedele al fumetto.

Effetti speciali come sempre ottimamente realizzati e una trama che comunque sia rtisulta piacevole.

Divertente per una serata in compagnia!

Leggi tutto

21 Marzo 2013 in Thor

Un cinecomics decente, un prodotto d’intrattenimento sospeso tra toni da commedia ed epicità vecchio stampo. Chris Hemsworth aka Thor è un bel manzo monoespressivo, Natalie Portman è sprecata , Anthony Hopkins si prende tutta la scena. Il 3D è sinceramente inutile e poco presente, la CGI è brutta in certe parti,e non dovrebbe…Un film del genere ha bisogno di una CGI eccellente.
E’ vedibile e se piace l’universo Marvel ci si può divertire a trovare i riferimenti agli altri supereroi. Ma non sprecate soldi per il 3D.

Leggi tutto

13 Gennaio 2013 in Thor

Frettoloso, non è brutto ma mediocre. Non spicca mai, né per la storia né per i suoi temi, a tratti appena abbozzati. Non è bastato un regista Shakespeariano per dare ad un blockbuster un po’ più di spessore. 3D totalmente inutile ma almeno autentico.

20 Dicembre 2012 in Thor

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Quindi una sera mi dicono di andare dal gay, quello un po’ troia, e andiamo -.- questa settimana non sembrava non si potesse stare tranquilli un attimo, e ci vediamo un film. A parte Superlavoratore che ha borbottato per tutto il film che lui non lo voleva vedere, a me i film tratti dai fumetti Marvel va detto che piacciono di default perché da piccolo sbavavo anche solo a pensare che prima o poi gli effetti speciali sarebbero stati fighi abbastanza per tutte le storie dei supereroi. Anche se ok, il film non era nulla di che, ma il martello di Thor, vuoi mettere il martello? O_O Ormai il Superlavoratore lo chiamiamo Thor giusto per farlo incazzare.
Comunque, Thor è questo dio biondo ed enorme e figo che vive ad Asgaard col padre Odino e l’allegra famiglia, e sarà il prossimo re. Ma, diciamocelo, è un po’ coglionazzo, e vuol fare la guerra e rischia di far andare a troie la pace tra loro e un regno di sgorbi di cui non ricordo il nome. Allora viene esiliato sulla terra e privato dei poteri e blabla, ma il fratello mezzo buono e mezzo cattivo quasi accoppa Odino (per Odino!) e blabla. Insomma, sulla terra Thor s’innamorerà di Nathalie ricercatrice Portman, metterà giudizio, diventerà degno di esser re, riprenderà il suo fottuto e strafigo martello, tornerà su e spaccherà il culo ai passeri. Quel che va detto è che il regista, Kenneth Branagh, è lo stesso che qualche anno fa sfornava tutte quelle riduzioni cinematografiche dei testi di Shakespeare, insomma, mica un Piero Pipetta qualunque. E pur se la storia né nulla nel film è un granché, di temi Shakespeariani è pieno, il rapporto col padre re, l’amore impossibile con la gnocca di turno, ecc ecc. La mia prof del liceo, che era ganza assai, ci faceva vedere tutti i film di Kenneth Branagh. Per quello un po’ lascia stupiti averlo visto passare dal Sogno di una notte di mezza estate e Amleto a Thor.
Il tutto è costellato di rimandi ad altri film con personaggi dei fumetti Marvel, insomma, Iron Man, i Vendicatori, Occhio di Falco, a un certo punto c’è il solito cammeo di Stan Lee (bisogna sapere chi è Stan Lee è_é è dio! Circa nei ’60s si è inventato l’Uomo Ragno! E i Fantastici 4! Insomma, se li è inventati tutti lui, è dio!).

Leggi tutto

2 Ottobre 2012 in Thor

Sarebbe stato un sei, però è un sette per l’interpretazione di Loki, Tom Hiddleston per me è una piacevole scoperta, davvero bravo. Premio le battute e la divertente incapacità di Thor ad adeguarsi alle norme di un comportamento civile e “umano” e la sua spaesata stupidità. Interessanti anche le scenografie di Asgard.

Marvellata / 3 Settembre 2012 in Thor

Ma sì, un discreto popcorn movie. Ogni tanto ce vò.

Amo Thor… / 25 Giugno 2012 in Thor

Era il mio eroe Marvel preferito quando ero piccolo ma poi abbandonato totalmente non ho mai approfindito la vera storia del Dio del Tuono, figlio di Odino. Il film non è male (gli effetti sono decisamente d’effetto) ma la storia non è molto soddisfacente.
Mi aspettavo un po’ di più anche se quasi sempre la rappresentazione Marvel sul grande schermi mi delude sempre. Questa è leggermente migliore rispetto ad altre.
Darei un 6,5 in verità…

Leggi tutto

recensione Thor / 3 Giugno 2012 in Thor

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Correva l’anno 1962 quando dalla magica penna del grandissimo Stan Lee prendevano forma le avventura del Dio nordico Thor.
Tutti i supereroi si ispirano a qualche mitologia o qualche epica leggenda (o personaggio) ma solo Thor si può definire un Dio.
Thor (Chris Hemsworth) E’ il Dio del tuono, figlio di Odino (Sir Anthony Hopkins). Orgoglioso, arrogante e sicuro di se il giovane guerriero sta per essere nomimato erede al trono quando un intrusione nel regno di Asgard interrompe la cerimonia.
I giganti di ghiaccio, venendo meno ad un antica tregua, cercano di trafugare una potente arma ma vengono fermati. La questione che preme al giovane guerriero è sapere le intenzioni dei giganti. Decide, così, di partire insieme ad altri guerrieri (suoi fidati amici) e con suo fratello Loki (Tom Huddleston), per il mondo dei giganti di ghiaccio. La missione si complica e solo l’intervento di Odino salva la situazione ma la pace tra i due regni è rotta a causa dell’itemperanza di Thor.
Odino, arrabbiato e deluso del comportamento di Thor non può far altro che esiliarlo (sulla Terra), togliergli i suoi poteri e privarlo della sua fidata arma: il potentissimo martello Mjöllnir .
Arrivato sulla Terra incontra (si scontra!) un gruppo di scienziati “capitanati” da Jane Foster (Natalie Portman) e tutto ha inizio…
Oramai le tecnologie attuali permettono di fare qualsiasi cosa e cominciando dall’aspetto visivo sicuramente Thor fa una gran bella figura, per esempio Asgard è veramente notevole! Se non fosse per il 3D… che palle davvero! ma come è possibile che nessuno si renda conto dell’inutilità di questo cosa???
Cioè rispetto ai film che ho visto finora Thor non è neanche il più brutto in fatto di 3D ma è tutto dannatamente scuro! soprattutto all’inizio e ovviamente nelle parti notturne… ma un direttore della fotografia, un regista qualcuno insomma che faccia qualcosa!
3D a parte, la trama è abbastanza semplice ma il film scorre che è un piacere. Costante dall’inizio alla fine ma con pochi colpi di scena degni di nota. Di buono c’è che non annoia mai e ha una struttura che seppur lineare (come detto prima) mischia situazioni varie. Più di una volta vi strapperà un sorriso e le parti action non sono niente male.
Purtroppo nel raccontare le vicende ci si dimentica poi di caratterizzare a dovere i personaggi… e questo secondo me è il vero difetto di questo film. Di alcuni di loro non si viene a sapere niente (i vari guerrieri Asgardiani per esempio), mentre altri personaggi tra cui Odino (Hopkins!!!) e Jane (Portman!!!) non sono per niente di spessore anzi..
Ed a proposito della (sempre bellissima) Portman lasciamo stare per quanto riguarda la parte romantica della trama…
Quello che posso dire per la prova degli attori è che si mantengono su buoni livelli anche se alcuni di loro sembrano quasi sprecati… uno su tutti Hopkins.
Chirs Hemsworth (Thor) non è un cattivo attore e nel magnifico (!!!) costume che indossa fa la sua figura! E se lo può permettere con il fisico che si ritrova, è sicuro, però, che non sarà candidato all’oscar per la sua interpretazione… senz’offesa eh…
Da sottolineare, invece, Tom Huddleston (Loki). Mi ha davvero impressionato! Bravissimo lui e fantastico il personaggio. Dalle sfaccettature Shakespiriane, per me, è lui il vero protagonista della storia.
Un altra nota positiva è la presenza della Shield che fà da filo conduttore a tutti i film della Marvel usciti fin’ora e quelli che ancora devono uscire. Fa piacere vedere i volti di alcuni personaggi della Shield che trasmettono davvero quel senso di continuità. Ed in più, c’è la prima apparizione di Hawkeye! Se seguite la Marvel sapete di chi parlo.
Sulla regia non ci voglio spendere troppe parole: niente di che. Regolare. Fin troppo, ed alcune situazioni non gestite al meglio.
E’ ovvio che per questo film le aspettative erano alte, del resto se fin’ora nessuno aveva mai realizzato un film sulle gesta del Dio nordico ci sarà un motivo… ma, in conclusione, trovare difetti seri a Thor è difficile. Lineare ma divertente, mitico ma prevedibile.
Personalmente a me è piaciuto e mi ha ricordato molto He-man, sinceramente ve lo consiglio per cui:
Voto 7

Leggi tutto

31 Maggio 2012 in Thor

Ho apprezzato l’ironia che trapela per quasi tutto il film, gli effetti speciali, soprattutto Asgard è resa molto bene, davvero suggestiva e impressionante. Il resto mi è piaciuto un po’ meno: la parte ambientata sulla Terra, la monoespressività del protagonista (bello sì, ma zero fascino), e poi anche la Portman, che per carità è sempre brava, ma l’ho trovata fuori posto nel contesto.

Leggi tutto

Loki / 19 Maggio 2012 in Thor

Interpretazione magistrale di Tom Hiddleston nel ruolo del fratellasto di Thor, dio dell’inganno.
Molti mi hanno detto che il film risulta deludente, nel complesso, ma io l’ho trovato ben girato, ricco di colpi di scena e con scenografie spettacolari.

Solitamente prediligo i film psicologici, ma credo che un po’ d’azione ogni tanto non faccia male! 😉

14 Maggio 2012 in Thor

Non conoscevo molto la storia ma qualcuno me ne aveva molto parlato. Molto bravo Anthony Hopkins e ci sono begli effetti. Peccato che l’ho visto sola.

4 Marzo 2012 in Thor

il dio Thor per aver disobbedito al padre viene privato dei suoi poteri e spedito sulla terra dove fa la conoscenza di una bella astrofisica che lo aiuterà a muovere i primi passi da mortale.
Ad Asgard Loki scopre di non essere figlio di Odino bensì dei giganti e di essere stato usato come merce di scambio per stabilire una tregua. Decide allora di vendicarsi su tutti, il fratellastro Thor in primis e Odino subito dopo. Gli amici di Thor si recano sulla terra per riportare il dio ad Asgard e salvare il padre dalla vendetta di Loki.
Ottenuti i poteri grazie al martello riesce ad attaversare il ponte magico, salvare la città degli dei ma nello scontro con Loki non può fare a meno di lasciarlo cadere nell’abisso.
Grazie al regista Kenneth Branagh ho apprezzato di più la parte ambientata nella città degli dei rispetto alla parte terrena, vengono infatti affrontati i grandi temi della vita come se fosse una tragedia di Shakespeare.

Leggi tutto

7 Ottobre 2011 in Thor

un 6 a pelo… o meglio ai pettorali (le uniche scene interessanti 😛 )

Thormentone / 20 Agosto 2011 in Thor

Visionato da Wiccio, Manu, Marco, Pizzo e Fede per la SerataCinema organizzata dal sito LordWiccio.

Me l’aspettavo moooooooooooooolto peggio! Pensavo fosse uno di quei film dove il 99% delle scene viene dedicato agli scontri a mo’ “io sono il più forte, sono il più figo” e pieni di effetti speciali; invece sono rimasto piacevolmente colpito dallo scarso uso, se non nelle scene che lo richiedevano, di queste tecniche tanto di moda oggigiorno. Ma i lati negativi non mancano: non conosco la storia del comic della Marvel, ma non mi stupirei se la relazione amorosa sia presente solo nel film. Perché devono infilare un lato romantico in tutti i film? Non è una buona strategia di vendita, o meglio, lo è se si vogliono ricevere soldi anche dalle donne, ma così facendo si rovina la storia del personaggio. E a proposito di rovinare, spero Odino possa perdonarli per tutte le eresie che vengono compiute a discapito della mitologia norrena. Passi il Bifrost-ascensore/catapulta, rimodernizzazione quasi accettabile, anche perché un semplice arcobaleno che funge da ponte non avrebbe reso bene… ma, mon dieu, quando mai si è vista una donna guerriera?! E non rispondetemi Xena. -_- Alle donne era proibito vestire le armi. E, soprattutto, perché chiamare quella guerriera Sif? Sif, nella mitologia, è la moglie di Thor, non la puttanella di seconda scelta che consola Thor quando quest’ultimo non può slinguazzarsi la “mortale”. Non sopporto quando figure leggendarie e miti vengono storpiati (vedi anche Twilight, Casanova e porcate simili). D’altronde, per un regista noto per le sue interpretazioni di Shakespeare, questo Thor era una vera e propria sfida.

Leggi tutto

potrebbe essere 6, ci sto pensando / 26 Giugno 2011 in Thor

Visto. Ben fatta la parte su Asgard, bruttina quella sulla terra: nella prima c’è il succo interessante del film, i rapporti fra fratelli, il legame con il padre, il problema della discendenza e dell’appartenenza ad un popolo, il tradimento, il bisogno di crescere, il bisogno di riconoscimento e la formazione dell’identità. Sulla terra invece non accade nulla di significativo ed anzi, essendo il luogo in cui Thor matura, è davvero deludente ogni avvenimento: perchè matura? Sono quelle quattro paroline scambiate su un tetto con la lei di turno? Mah! Insignificante la ragazza che sembra una sgallettata uscita or ora da Contact oppure da Twister, fa lo stesso, il personaggio di Thor soffre della permanenza sulla terra perchè va poco oltre l’aggressività manifesta e la superbia, bello invece Loki così tormentato. Da branagh abbiamo 200 inquadrature sghembe, magari troppe, e un certo gusto per la magniloquenza nella parte Asgard.

Ricordo ancora quando Thor era un medico con il bastone, che nostalgia!

Leggi tutto

Supereroe shakespeariano / 2 Maggio 2011 in Thor

Giudizio:
Visto sabato sera anche se non nello stato d’animo migliore.
Non deve stupire che alla regia di questo fumettone (condizionato dalla mitologia nordica) ci sia Kenneth Branagh, perchè il rapporto tra padre e figli con la sete di potere di questi ultimi fa quasi pensare a una tragedia shakspeariana.
Dopo il prologo, viene fatto un flashback sul regno di Asgard dove Odino (un bravissimo Anthony Hopkins) deve cercare di tenere a bada quella testa calda di suo figlio Thor (Chris Hemsworth, al primo ruolo importante nella carriera), un pò invidiato dal fratello Loki (Tom Hiddleston, anche lui non lo conoscevo). Dopo un’azione irruenta che porta il regno sull’orlo di una guerra Odino decide di esiliare Thor sulla Terra spogliandolo dei suoi poteri.
Quindi troviamo Thor che si incontra/scontra con degli astrofisici umani, tra cui troviamo Jane interpretata da Natalie Portman, il professore Servig (Stellan Skarsgard) e la simpatica Darcy (Kat Dennings); come prevedibile Thor pian piano diventa un pò meno arrogante e scoprirà l’amore x Jane.
Buon mix di azione, sentimenti ed effetti speciali anche se il 3d non aggiunge nulla al film (si nota a malapena); buoni anche gli interpreti.
Ben dipinto il regno di Asgard e interessante il personaggio del Guardiano di Bifrost (il ponte che porta da Asgard agli altri 8 regni) interpretato da Idris Elba, mi è piaciuto poco invece il personaggio del Distruttore.
Curioso il mix tra “supereroi” e “dei nordici”, inoltre compare un chiaro riferimento a Iron Man 2 (che in effetti finiva con la scoperta del martello di Thor nel deserto).

Leggi tutto

il vichingo di Branagh / 2 Maggio 2011 in Thor

Dopo una lunga attesa, finalmente ho avuto la possibilità di vedere “Thor”, la nuova trasposizione di un fumetto Marvel che, fin da piccolo, mi aveva coinvolto (sarà perchè mi piacevano i Vichinghi, sarà perchè ricordava He-Man, un cartone che guardavo tutti i giorni). In questo caso, a maggior ragione ne ero incuriosito perchè al timone è stato piazzato Kenneth Branagh, il regista che più di tutti ha saputo interpretare Shakespeare e che ha avuto il merito di portarlo al cinema. Da “Hamlet”, a “Come Vi piace” a “Pene d’amor perduto”, a “Molto rumore per nulla” e “Othello” per citare solo i maggiori, Kenneth Branagh ha saputo trasporre il teatro di Shakespeare sul grande schermo, conferendogli fascino e contestualizzandolo in età storiche anche differenti, senza per questo adulterarne il gusto.
E’ naturale che il suo approccio ad un blockbuster ispirato ad un fumetto Marvel abbia riscosso interesse. E Branagh si è dimostrato all’altezza, dirigendo magistralmente un film di ottima fattura, con una scenografia eccezionale (la ricostruzione del regno ultraterreno di Asgard è di grande impatto), una buona storia e dei bravi interpreti (oltre ad una bellissima Natalie Portman, il vichingo Chris Hemsworth, al suo primo ruolo importante, si dimostra all’altezza).
Thor è l’invincibile figlio di Odino che, per la sua arroganza e superbia verrà condannato all’esilio sulla terra, dove l’amore di una ragazza ed i nuovi rapporti d’amicizia intessuti con gli umani gli faranno capire che l’irruenza e la violenza portano a guerre e sofferenze che un re non può deliberatamente cercare. Forte di questa lezione dovrà combattere per preservare il suo Regno dalle mire del fratello Loki.
La sceneggiatura è viva ed interessante ed il conflitto con il fratello è reso in maniera credibile, quasi da tragedia, il che dà un certo fascino all’insieme.
Unici difetti, un 3D che oscura troppo la pellicola ed un “distruttore” forse un pò troppo simile al gigante di “Ultimatum alla Terra”. Piccolezze e venialità che non oscurano un buon film.
Altra punto divertente è vedere che gli appassionati tengono botta in sala, aspettando il frammento finale, dopo svariati minuti di titoli di coda, che inevitabilmente allude all’imminente “The Avengers”, che riconduce tutti i supereroi all’unità.

Leggi tutto

Il mediocre 3D non rovina il capolavoro di Kenneth Branagh / 1 Maggio 2011 in Thor

Dopo tanto attendere, un altro passo verso gli Avengers stasera è stato fatto, ho visto il cinecomic dedicato al Dio del tuono della Marvel Thor e per voi proverò a raccontare le mie impressioni senza farmi troppo prendere dall’entusiasmo di un film quasi perfetto, quest’anno la Marvel prepara infatti l’arrivo dei Vendicatori del 2012, con Thor e Captain America, dopo averci presentato in passato Iron Man in due capitoli e cambiato l’attore di Hulk qualche tempo fa.
Il regista dell’unico dei supereroi non terrestri è Kenneth Branagh, un nome una garanzia anche se questo cambio di stile per il regista ha fatto storcere il naso a molti, Kenneth ha incredibilmente centrato il suo obiettivo, proseguire sulla strada intrapresa da Jon Favreau con Iron Man e cercare di migliorare ancor di più il cammino verso la perfezione, il personaggio di Thor è incredibilmente fedele all’originale a fumetti in tutte le sue fasi della crescita, dalla presunzione di essere il solo e l’unico della prima parte della sua vita fino alla consapevolezza di essere soltanto un Dio al servizio della pace di tutti i mondi conosciuti e non, Kenneth ha fatto questo ed altro, ha raccontato la vita di Asgard e del Dio degli Dei Odino con una naturalezza che soltanto un’amante del genere comics può fare, il cast ha di certo dato un’incredibile mano al regista, che spettacolo infatti vedere premi oscar all’opera cosi sincronazzatemente, si parla ovviamente di Anthony Hopkins e Natalie Portman, il passato ed il presente insieme i due hanno portato la qualità del prodotto a livelli altissimi, il protagonista Chris Hemsworth al primo ruolo di grande spessore ha saputo tenere il contatto col personaggio, di sicuro il fisico e la fisionomia hanno dato una mano, ma il talento è indiscusso e ne sentiremo parlare tanto in futuro, attori di calibro come Idris Elba, Rene Russo, Stellan Skarsgård e Ray Stevenson hanno fatto da ottimo contorno per la lotta eterna in famiglia tra Thor e Loki interpretato dalla sorpresa Tom Hiddleston, freddo e glaciale, l’attore ha saputo interpretare il ruolo chiave della storia, il figlio meno importante di Odino, colui che per invidia ha scatenato l’ira di Thor e nei Vendicatori per il suo tradimento darà il via alla unione di tutti i supereroi, non dando mai l’idea di un attore alle prime armi in un kolossal di queste dimensioni.

Non è soltanto il cast ed il regista la vera chiave di volta del genere cinecomics, la sceneggiatura di Thor è stata praticamente perfetta, l’universo Marvel continua a passi da gigante a tessere quella spettacolare tela che la compagine avversaria, la Dc Comics non è mai riuscita a creare, i due sceneggiatori Ashley Miller e Don Payne hanno avuto il merito di creare un’ennesimo ponte temporale tra i vari supereroi, in questo caso il percorso è stato ancor più arduo dovendo unire infatti due mondi come quello terrestre e quello di Asgard cosi lontano dalla realisticità che Iron Man ci ha insegnati a conoscere, nel film chiaramente gli sceneggiatori hanno saggiamente buttato qua e la alcuni punti di unione con l’universo Marvel, come nel caso di Iron Man e Occhio di Falco, senza dimenticare The Avengers nella scena oltre i titoli di coda.
Ed ecco che dopo tanti elogi arriva qualche piccola pecca, piccola perchè sembra veramente impossibile a mio parere scalfire il capolavoro diretto da Kenneth Branagh, la pecca è rivolta verso il 3D, ancora una volta non all’altezza del progetto presentato, in più di un’occasione più un’ostacolo che un’arma in più per aumentare la qualità, molti dei combattimenti notturni son stati incredibilmente poco chiari grazie anche al 3D, molti effetti speciali, stupendi tra l’altro, non hanno giovato della tecnologia tridimensionale come avrebbero meritato, insomma la conversione in post produzione di buona parte delle scene ancora una volta non ha pagato.
Prima delle conclusioni finali vorrei fare un’elogio in più al regista per aver reso tanto reale quanto tenero e dolce il rapporto sentimentale tra Thor e Jane Foster, interpretata come sapete dalla bella Natalie Portman, serviva proprio una storia d’amore nel film.

Le conclusioni finali sono pienamente favorevoli, tra l’altro ho cercato come detto all’inizio della recensione, di essere quanto più obiettivo possibile senza farmi prendere dall’entusiasmo, consiglio la visione di Thor praticamente a tutti, adulti, donne, bambini, amanti del fumetto e non, questo è un film veramente per tutti, un piccolo grande capolavoro del genere cinecomics, quasi ai livelli di Iron Man 1, vedere per credere.

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.

Non ci sono voti.