?>Recensione | This Is England | Senza titolo

Recensione su This Is England

/ 20067.4272 voti

20 dicembre 2012

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Un film che frankly non c’è motivo per non andare a vedere al cinema adesso. Inghilterra della Thatcher, Shaun, un ragazzino di 12 anni preso per il culo da tutti a scuola per i suoi pantaloni a zampa e che ha perso il padre alle Falkland viene preso sotto l’ala protettiva da un gruppetto di simpatici skinhead fancazzisti e gentili. Viene messo in stivaletti, camicia a quadri, bretelle e rasato a zero. Lui si trova finalmente bene, questi non fanno male a una mosca, sono degli anarcopazzerelli, ma torna dalla galera uno skin ancora più skin dei primi, Combo. Combo è cazzuto, cattivo e nazionalista, e vuol fare le cose sul serio. Il gruppo si spacca, Shaun va con Combo a far le cose serie, le riunioni dei nazionalisti, gli attentati agli sporchi paki ecc; ma Combo è anche matto, e finirà quasi per ammazzare lo skin nero Milkie. Perdita dell’innocenza, in seguito alla deflagrazione di violenza per la prima volta Shaun sarà in grado di operare una scelta consapevole. Già i nomi son meravigliosi, c’è lo skin grasso che si chiama Gadget ed è troppo uguale al mio amico Pino, fa pure le stesse domande che appaiono inutili a tutti tranne che a lui.E poi c’è la lei contesa, che si chiama LOL, cazzo, si chiama lol XD e una di 18 anni con un cerone di trucco punkkabbestioso che si chiama Smell, ma non perché puzza eh, e si mette con Shaun. Le musiche sono tante, e sono quelle british di quel periodo lì.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext