Recensione su Wolfman

/ 20105.4204 voti

5 Ottobre 2014

Ennesima (e inutile) versione cinematografica sul mito dell’uomo-lupo…l’ambientazione gotica non è male, le scene nella brughiera immersa nella nebbia sono più che affascinanti, eppure il film non è niente di che, causa anche una sceneggiatura piuttosto banale che si basa sui soliti cliché(il tormentato rapporto tra padre e figlio maggiore, l’amore impossibile per la bella di turno, la dannazione del protagonista)…il risultato finale è quello di un oscuro melodramma che vorrebbe in qualche modo rifarsi agli horror vecchio stampo e invece alla fine risulta solo poco credibile(il finale poi l’ho trovato abbastanza ridicolo).
Benicio del Toro è un attore che stimo da sempre, ma questa sua interpretazione non mi ha convinta per niente. Bravo invece come sempre Anthony Hopkins.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext