Recensione su The Wolf of Wall Street

/ 20137.5917 voti

Il voto sarebbe un 7.5 / 27 Gennaio 2014 in The Wolf of Wall Street

Sesso, droga e soldi questi i temi principali del nuovo film di Martin Scorsese.
Un bravissimo Leonardo Di Caprio è Jordan Belfort, un uomo che aspira a far soldi e inizia come apprendista broker a Wall Street. Il film non si sofferma sulla finanza ma ci racconta soprattutto degli eccessi di Belfort, che segue in pieno i suggerimenti del suo mentore Matthew McConaughey.
Soprattutto droga e sesso senza farsi mancare nulla; il film inizia con la scena del “lancio dei nani” ed è carina la scena in cui discutono cosa possono e non possono fare con i nani. Di Caprio è ben spalleggiato da Jonah Hill negli eccessi; simpatica e allo stesso drammatica la scena con le vecchie pasticche di quaaludes. Splendida l’amante, che poi diventerà moglie, Margot Robbie in una folgorante prima apparizione: non fate i malpensanti, mi riferisco a quella al party e non quella in cui esce dalla sua camera da letto al primo appuntamento con Jordan.
Bravissimo Rob Reiner (più conosciuto come regista, ad esempio del fantastico Stand by me e di Harry ti presento Sally) nei panni del padre di Jordan, Mad Max.
Da sottolineare anche la scena in cui Jordan invita i federali sulla sua barca.
Film un pò lungo (quasi 3 ore) che però non annoia quasi mai, raccontando ascesa ed eccessi (Con relativa caduta) di un uomo ambizioso.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext