Recensione su The Water Diviner

/ 20146.459 voti

Un buonissimo film. / 8 aprile 2017 in The Water Diviner

Russell Crowe alla sua prima esperienza come regista non poteva non partire dalla sua amata Australia e con una storia molto sentita dai suoi connazionali e poco conosciuta al resto del mondo.
Un film che a me è piaciuto, ricco di forti emozioni e che tratta temi importanti come la religione, il misticismo, l’amore in ogni sua forma, l’amicizia, il perdono con una forza emotiva che ti coinvolge dall’inizio alla fine.
Come ne “gli anni spezzati” di Peter Weir l’insegnamento finale è che la guerra, oltre a essere il più grande nemico dell’uomo, provoca solo devastazione non solo nelle città colpite ma soprattutto nel cuore degli uomini.
Russell se la cava egregiamente dietro la cinepresa, coadiuvato anche dal bravissimo Andrew Lesnie e la sua meravigliosa fotografia(già premio Oscar per “il signore degli anelli”.
Non è un capolavoro ma non è nemmeno quella schifezza descritta da molti.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext