Recensione su The Twilight Saga: Breaking Dawn - Parte 2

/ 20125.6364 voti

6 Gennaio 2015

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Il perché abbiano deciso di dividerlo in due parti ancora lo devo capire…vabbè, che dire? Rispetto alla prima parte si è decisamente fatto un salto di qualità(non che ci volesse poi molto…), ma il livello qualitativo è sempre sotto lo zero(o, visto l’argomento, sotto terra).
Dopo il parto in stile Alien, eccomi arrivare quasi dal nulla la trasformazione della sfigata, bruttina e anonima Bella Swan in una vampira strafiga e super-fashion(oh, a saperlo mi facevo vampirizzare anch’io…), forzuta più di Braccio di Ferro e di Ken Shiro messi insieme(con un solo abbraccio a momenti spezza tutte le ossa al suo Edwarduccio) e con un livello intellettivo da far invidia a Einstein(anche qui non è che ci volesse poi molto…).
La prima parte del film si concentra ovviamente sulla sua trasformazione e la sua nuova vita da vampira, poi la scena si sposta tutto sulla sua ibrida infante(peccato che non si siano presi la briga di spiegarci come faccia un vampiro a mettere incinta un’umana…sono curiosa, davvero…) che, detto con tutta franchezza, è una delle bambine più inquietanti e terrificanti che abbia mai visto(batte persino le gemelline di Shining…), terrificante nella sua perfezione e bellezza(verrebbe voglia di darla subito in mano ai cattivoni di turno…).
Un idillio meraviglioso quello tra mamma e figlia, che viene ovviamente interrotto dai cattivoni di turno che, ovviamente, vogliono prendersi la piccola(e come non capirli, io ne vorrei avere almeno dieci di bambini così…).
Ecco che arrivano i soliti problemi e le solite paturnie della protagonista(che è diventata si una vampira, ma la facoltà di scassare le bolas di quando era umana le è rimasta…), fino ad arrivare allo scontro finale che rappresenterebbe la parte interessante del film((peccato però che mi si riveli tutta un’illusione(era solo una visione di Alice…).
Ovviamente non poteva mancare l’happy-end(e speriamo sia veramente end questa volta…).
Noia, noia, noia, è l’unico elemento presente in questo film, un film che non si differenzia in nulla rispetto agli altri quattro, sempre lo stesso iter, sempre gli stessi dialoghi, sempre le stesse situazioni(l’arrivo della bimba non ha cambiato di molto la situazione, anzi…).
Recitazione come al solito pessima(la Stewart è più monofaccia di Chuch Norris…), pessima regia, pessima sceneggiatura…l’unico aspetto interessante, come scritto sopra, riguarda le scene di battaglia, l’unico momento del film in cui non si rischia di cadere in catalessi…
Speriamo sia davvero la fine questa volta(ah no, che dico, la Meyer ha scritto un altro libro, questa volta sulla vita “umana” di Edward…vuoi che non ci facciano un film anche su questo capolavoro?)
Voto? Diamogli un cinque, ma solo per le sue meravigliose scenografie(la scena della battaglia è davvero molto suggestiva…).
p.s. so che dovrebbe in teoria essere tutto finito, ma qualcuno può per piacere dire a Pattinson di cambiare truccatrice? E’ semplicemente orrendo con tutto quel cerone in faccia, nemmeno Moira Orfei si trucca più così…spero che in un eventuale prossimo film le cose possano cambiare(mica vorrà farlo sembrare un cadavere pure da vivo…).

Lascia un commento

jfb_p_buttontext