1998

The Truman Show

/ 19988.21315 voti
The Truman Show
The Truman Show

Truman, di professione assicuratore, vive una vita pressoché perfetta in una cittadina idilliaca. Non ha idea che, ancor prima della sua nascita, egli è il protagonista di un ininterrotto reality show.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: The Truman Show
Attori principali: Jim CarreyLaura LinneyNoah EmmerichNatascha McElhoneHolland TaylorEd Harris, Brian Delate, Paul Giamatti, Peter Krause, Blair Slater, Heidi Schanz, Ron Taylor, Don Taylor, Ted Raymond, O-Lan Jones, Krista Lynn Landolfi, Harry Shearer, Jeanette Miller, Philip Glass, Una Damon, Joe Minjares, Philip Baker Hall, John Pleshette, Terry Camilleri, Joel McKinnon Miller, Judy Clayton, Fritz Dominique, Angel Schmiedt, Nastassja Schmiedt, Muriel Moore, Mal Jones, Judson Vaughn, Earl Hilliard Jr., David Andrew Nash, Jim Towers, Savannah Swafford, Antoni Corone, Mario Ernesto Sánchez, John Roselius, Kade Coates, Marcia DeBonis, Sam Kitchin, Sebastian Youngblood, Dave Corey, Mark Alan Gillott, Jay Saiter, Tony Todd, Marco Rubeo, Daryl Davis, Robert Davis, R.J. Murdock, Matthew McDonough, Larry McDowell, Joseph Lucus, Logan Kirksey, Adam Tomei, John Pramik, Al Foster, Zoaunne LeRoy, Millie Slavin, Dona Hardy, Tom Simmons, Susan Angelo, Carly Smiga, Yuji Okumoto, Kiyoko Yamaguchi, Saemi Nakamura
Regia: Peter Weir
Sceneggiatura/Autore: Andrew Niccol
Colonna sonora: Burkhard von Dallwitz
Fotografia: Peter Biziou
Costumi: Marilyn Matthews, Mary C. Lane
Produttore: Edward S. Feldman, Andrew Niccol, Scott Rudin, Adam Schroeder, Lynn Pleshette
Produzione: Usa
Genere: Drammatico, Commedia
Genere:
Durata: 103 minuti

Capolavoro pazzesco / 28 Marzo 2017 in The Truman Show

Un film stupendo, intenso, triste, divertente e drammatico allo stesso tempo. Un film estremamente intelligente, praticamente quasi capace di predire il futuro (per fortuna non siamo ancora a questi livelli, ma per me prima o poi ci arriveremo) e capace, forse per la prima volta, di dimostrare che grande attore sia Jim Carrey, anche quando non deve fare i versi o dire scemenze. Anzi, direi che come attore serio è decisamente più sorprendente e forse anche capace. La trama penso sia ben nota a tutti: Truman Burbank vive tranquillamente la sua vita, inconsapevole che da anni viene visto in diretta da tutto il mondo e che ogni cosa della sua vita, lavoro, amicizie e parenti compresi, è una farsa. Truman capisce che qualcosa non va, che c’è sotto qualcosa di strano, ma il regista dello show più visto della terra (un altrettanto fenomenale Ed Harris) farà di tutto per impedirgli di giungere alla verità, fino allo stupendo finale. Che dire, è uno di quei film che si commentano da soli, semplicemente un’idea geniale, diretta in modo perfetto e recitata in modo divino. Credo che chiunque debba vedere questo film almeno una volta nella vita, fa decisamente riflettere. Un peccato che Jim non abbia ricevuto nomination agli Oscar (ma se parlo di quelli del ’99 mi incrudelisco, lasciamo stare): probabilmente tanta gente continua a vederlo come il “simpatico buffone” e non come il grande attore che è. Detto questo, voglio soffermarmi su un altro punto del film che mi ha colpito, ossia i nomi di persone e cose: dallo stesso Truman Burbank, al creatore Christof, alla città di nome Seahaven, c’è un perché a tutto, è proprio un film estremamente curato e coinvolge anche questo fatto: provate anche voi a trovare i vari legami tra nomi usati nel film e il perché sono stati scelti! Per quanto riguarda il cast, oltre ai due fenomeni che ho già menzionato, abbiamo tanti volti noti, in ruoli più o meno importanti: Laura Linney, Noah Emmerich, Paul Giamatti e PB Hall, tra gli altri. A questo punto non ho molto altro da aggiungere, se non che dobbiamo davvero battere le mani al regista Peter Weir, allo sceneggiatore Andrew Niccol, e, naturalmente, agli attori! Capolavoro!

Leggi tutto

Banalotto / 21 Maggio 2016 in The Truman Show

Poco credibile il tutto, preferisco di gran lunga acido solforico di Amelie Nothomb, un libro su un reality che consiglio a tutti.

Casomai non vi rivedessi, Buongiorno, Buonasera e Buonanotte! / 3 Marzo 2016 in The Truman Show

Sicuramente un film che ha mosso piu’ di una generazione.
Un’idea suggestiva ed assolutamente unica posta nella maniera migliore, con un strepitoso Jim Carrey che diventa protagonista assoluto, persino del voto appena guadagnato.
Thruman siamo noi, in un contesto non cosi’ dissimile dal nostro, alla fine noi siamo protagonisti della nostra vita ed affrontiamo la stessa sfida, magari con confini diversi, ma riusciamo, seppur in una realtà estrema come quella presentata nel film, a ritrovarci in Thruman.
Un imperdibile astro luminoso nella costellazione cinematografica.

Leggi tutto

La mia non è una recensione, è un commento. / 20 Febbraio 2016 in The Truman Show

The Truman Show, che spettacolo, o dovrei dire Che Show!
Qui non voglio dire molto, ho paura di creare aspettative, che dopo andranno a rovinare la visione del film. Vi dico solo Good enjoy!
Il mio voto non è si divide in una frase di Tiziano Ferro:
8.0 è troppo poco, 8.1 è tanto!
Comunque, in entrambi i casi sul sistema ho inserito 8, da paura, godetevelo.

Leggi tutto

Un ‘must’. / 23 Ottobre 2014 in The Truman Show

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Pellicola capolavoro, interpretazioni ottime, trama accattivante per i suoi riferimenti ‘Orwelliana’.
Truman è la figura nevralgica di questo mondo nel mondo, o di questa vita nella vita se preferite.
Protagonista fin dalla nascita del reality show che prende il suo nome, e che va in onda per trent’anni senza intoppi e senza il minimo sospetto riguardo la sua genuinità, Truman vive la sua vita felicemente fin quando una serie di avvenimenti lo portano a sospettare di essa.
Il tema centrale della pellicola tratta il degrado della società in cui viviamo e il disperato bisogno di trovarne una ideale, anche se d’altro canto si tratta la scelta egoistica di Christof (regista dello show) di rapire un soggetto dalla propria vita e farne un fantoccio controllato da sceneggiatori e da attori.
Invito vivamente a una visione del film, per chi non lo avesse già fatto, non ve ne pentirete.
Fino ad allora: Buongiorno! E casomai non vi rivedessi… buon pomeriggio, buonasera e buonanotte!.

Leggi tutto