The Spirit

/ 20085.2131 voti
The Spirit

Denny Colt, un ex poliziotto, ritorna misteriosamente dalla morte nelle sembianze di The Spirit per combattere il crimine nei meandri di Central City. Il suo nemico giurato Octopus è però intenzionato a spazzare via l'intera città e coronare il suo folle sogno di immortalità. The Spirit ingaggia una lotta senza tregua per sconfiggere questo assassino dal cuore di ghiaccio, inseguendolo nei macabri scenari di Central City. Nel frattempo, si trova a fronteggiare uno stuolo di bellissime donne intenzionate ora a sedurlo, ora ad amarlo, ora ad ucciderlo.

Titolo Originale: The Spirit
Attori principali: Gabriel MachtScarlett JohanssonSamuel L. JacksonEva MendesPaz VegaJaime King, Dan Lauria, Sarah Paulson, Stana Katic, Frank Miller, Eric Balfour, Johnny Simmons, Seychelle Gabriel, Dan Gerrity, Kimberly Cox, Louis Lombardi
Regia: Frank Miller
Sceneggiatura/Autore: Frank Miller
Colonna sonora: David Newman
Fotografia: Bill Pope
Produttore: Michael E. Uslan, Benjamin Melniker, Gigi Pritzker, Michael Paseornek, Deborah Del Prete, Michael Burns, F.J. DeSanto, Linda McDonough, Steven Maier, Bill Lischak, Marc Sadeghi, Jeff Andrick
Produzione: Usa
Genere: Azione, Drammatico, Commedia, Supereroi
Durata: 103 minuti

21 Luglio 2017 in The Spirit

Inizio questa recensione partendo col dire tutte le cose che mi sono piaciute di questo film :
Lo stile :mi è piaciuto molto, surreale e fumettistico.

Il rapporto tra la città e il protagonista: è molto interessante l’attaccamento dell’eroe alla città…
Ora passando alle cose che non mi sono piaciute…
La trama: fa acqua da tutte le parti, e sinceramente ho trovato la storia molto banale, poteva e doveva essere sviluppata meglio di così, anche perché le basi per creare un buon film non erano buone, erano ottime…
Le interpretazioni degli attori: qui è meglio calare un velo pietoso
La sceneggiatura: dialoghi banali, e soprattutto privi di sostanza
Quindi è una recensione negativa?
Ni. Nel senso che, consiglio questo film a coloro che vogliono perdere due ore circa poiché non hanno assolutamente niente da fare e ormai hanno visto già tutti i film di Woody Allen,Tarantino, Francis Ford Coppola, Christopher Nolan, Tim Burton, Dario Argento…

Leggi tutto

no comment / 18 Febbraio 2014 in The Spirit

mi limito a dire questo: speravano che riempiendo il film di attori famosi sarebbe bastato per renderlo figo? ci si potevano impegnare molto di più, è molto ridicolo a mio parere…

Bleh. / 8 Febbraio 2013 in The Spirit

Dopo il successo ottenuto con Sin City, uscito nelle sale nel 2005, il fumettista americano Frank Miller torna dietro la cinepresa per dirigere un nuovo cine-fumetto, trasformando uno dei personaggi più famosi di Will Eisner in un idiota di tutto rispetto! Che si muove in un contesto al limite del ridicolo.

Infatti definire The Spirit un “film brutto” sarebbe riduttivo. Diciamo pure che è un vero e proprio fallimento per il cinema moderno. Una pellicola orrenda, con scene girate male peggiorate da effetti speciali terribili, degni nemmeno dei peggiori b-movie.

I combattimenti sono stupidi, ridicolarmente divertenti, in cui si usano anche WC, teste e mattoni come armi, che contribuiscono a dar vita ad un qualcosa di malsano ed estremamente grottesco.
Anche i dialoghi sono insalvabili, al limite del trash e del non-sense.

A parte Samuel L. Jackson, bravo come al solito, anche nel ruolo dell’antagonista/scienziato/nazista Octopus, fissato con le uova e truccato alla Alex DeLarge, sono state prevalentemente esaltate le caratteristiche fisiche di un buon numero di attrici più fighe che brave, per interpretare le femme fatale della situazione, tra cui una Mendes che si fotocopia il culo come firma. Essendoci anche una dark-Johansson, la figa non manca.. peccato che ci siano gravi lacune in tutto il resto.

Il protagonista poi è il peggiore in assoluto.
Questo fantomatico Spirit, è senza dubbio il più terribile ‘anti-eroe’ che si sia mai visto.
A parte la ridicolezza del costume, cravattino rosso, mascherina alla Robin e goffe movenze, è pure un complessato della madonna! Oltre che un dubbio playboy.

Di passabile c’è solo lo stile del film, molto simile a Sin City, con i suoi bianco-neri onnipresenti, scene bicromatiche luminosissime o totalmente scure, un uso del rosso coscienzioso in un’ambientazione anni ’30 modernizzata ma rigorosamente cupa.

Non ho idea di come siano le strisce originali di Eisner ma a ‘sto punto non voglio manco saperlo.

Leggi tutto

Con quei soldi potevano aprirci un Burger King. / 14 Giugno 2011 in The Spirit

Il supereroe di turno combatte contro un cattivo senza scrupoli.Personaggi piatti, combattimenti e scene idiote ( per scelta ) ma non rendono il film ne godibile ne appassionante. L’eroe addirittura risulta antipatico. Soldi buttati.

inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.