Recensione su La forma dell'acqua - The Shape of Water

/ 20177.2466 voti

Una storia d’amore tanto bella quanto impossibile. / 27 Gennaio 2018 in La forma dell'acqua - The Shape of Water

Guillermo del Toro miscela la storia moderna con elementi fantasy, noir(deliziose le scenografie retrò) e drammatici(con qualche spruzzo di musical e giallo).
La combinazione finale per me è più che riuscita, nonostante la storia non sia particolarmente originale(una delle tante rivisitazioni della favola de “la bella e la bestia”) e quasi del tutto carente di colpi di scena.
La storia della solitaria Elisa, a cui hanno strappato fin da piccola il dono della parola e la creatura dell’acqua portata via dal suo habitat naturale dalla cupidigia dell’uomo funziona bene, complice anche un velato romanticismo spoglio di melensaggini varie.
Ho apprezzato anche i vari rimandi al mondo americano anni’50 così come l’interpretazione degli attori, in particolar modo la protagonista Sally Hawkins e il suo perfido antagonista Michael Shannon.
Tra fantascienza e critica all’attuale politica americana una storia d’amore tanto bella quanto impossibile, lontana da ogni forma di pregiudizio.
Bellissimo e poetico il finale.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext