?>Recensione | La proposta | Senza titolo

Recensione su La proposta

/ 20057.328 voti

20 marzo 2011

Se l’uscita de Il Grinta coeniano ha ravvivato il dibattito sulla possibilità di fare dei western nel XXI secolo, date un’occhiata a questo film, sceneggiato e musicato da Nick Cave. E’ un autentico western ancorchè girato in Australia, ed è ottimo. Troviamo anche qui il leitmotiv della conquista e civilizzazione dello spazio selvaggio, portato avanti dal capitano Stanley (un magnifico Ray Winstone), suddito di Sua Maestà che crede nella giustizia, tralasciando il piccolo particolare che quello spazio non era affatto vuoto ma abitato da qualcuno. Emily Watson impersona la di lui moglie, madama londinese catapultata in un mondo ostile, donandole quell’ambiguità che le è rimasta cucita addosso dai tempi di Von Trier. Un western che racconta splendidamente anche il paesaggio, assumendo toni metafisici che mi hanno ricordato certe cose di Peter Weir; mentre il soggetto, nel suo nocciolo, può far pensare ad Apocalypse Now. Hillcoat però alla poesia unisce una massiccia dose di violenza, senza ironie tarantiniane o coeniane.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext