Recensione su The Post

/ 20176.8152 voti

Piatta ricostruzione / 11 Giugno 2018 in The Post

Ricostruzione storica minuziosissima, tanto da richiedere una discreta conoscenza della storia americana successiva alla II Guerra Mondiale, ma sostanzialmente piatta, priva di valori cinematografici, evocatrice di un senso frequente di déjà vu (e svolta anche dal punto di vista sbagliato: il ruolo maggiore nella pubblicazione dei Pentagon Papers lo ebbe il New York Times, non il Post).
Apprezzabili l’enfatica difesa dei valori costituzionali americani e la storia di una donna che cerca di far sentire la sua voce in un mondo di uomini (anche se lo spettatore italiano farebbe bene ad ascoltarla nella versione originale, non nella pronuncia lamentosa e affettata della attuale doppiatrice della Streep); ma il cinema non è fatto solo di buoni sentimenti e di buoni valori.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext