Recensione su Oxford Murders - Teorema di un delitto

/ 20085.987 voti

6 Maggio 2011

Thriller un pò particolare che inizia a farsi interessante dopo l’omicidio dell’anziana signora. E’ strano il rapporto e l’amicizia tra Martin e Arthur; il primo ha quasi un’adorazione per il secondo e l’omicidio serve proprio x conoscersi. Qualche immagine un pò truce non tanto nei delitti quanto nella mutilazione, x cancro ma non solo, dello studente di Arthur.
Elijah Wood un pò spaesato all’inizio ma poi si dimostra un bravo attore, bravo anche John Hurt e la bella Leonor Watling che mette a nudo le sue qualità (non solo in senso figurato). Invece non mi è piaciuto molto Becky, la figlia della vecchia, interpretato da Julie Cox. Troppi sbalzi d’umore anche se i motivi possono essere comprensibili.
Buono il finale.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext