?>Recensione | L'altra donna del re | Senza titolo

Recensione su L'altra donna del re

/ 20086.7262 voti

9 marzo 2013

Uno dei miei generi preferiti è il dramma in costume. La storia del film è conosciutissima: l’incontro e il matrimonio tra Enrico VIII e la più famosa delle sue amanti, Anna Boleyn. Il film concentra l’attenzione sulla famiglia Boleyn, in particolar modo sulle sorelle, Anna e Mary. Se Anna è quella che prevale, finendo però malissimo (interpretata da una Natalie Portman scaltra ma troppo eccessivamente accartocciata nelle scene drammatiche ), Mary, relegata nell’angolo come madre di un bastardo, è quella più onesta ( interpretata da Scarlett Johansson, che mi è particolarmente piaciuta. Molto pacata e comunicativa). Il cast è una meraviglia: da Eric Bana, a Kristin Scott Thomas, a Eddie Redmayne, a Benedict Cumberbatch fino a un Andrew Garfield che non sono riuscita a beccare. Caldissima la fotografia, proprio bella. Un po’ frettolosa la sceneggiatura nella seconda metà e naturalmente non storicamente accurata, ma vabbè, non volevo un documentario, ma un film ben confezionato. Infine lo è.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext