The Orphanage

/ 20076.5188 voti
The Orphanage

Molti anni dopo essere stata adottata, Laura intende tornare nell'orfanotrofio da cui era stata prelevata, per trasformare la struttura in un istituto per bambini bisognosi. L'idea le è venuta dopo aver adottato a sua volta un bimbo, Simon, affetto da HIV. Simon ha diversi amici immaginari e la cosa, seppur assecondata, turba Laura.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: El orfanato
Attori principali: Belén RuedaFernando CayoRoger PríncepMabel RiveraMontserrat CarullaAndrés Gertrúdix, Édgar Vivar, Óscar Casas, Geraldine Chaplin, Carmen López, Óscar Lara
Regia: J. A. Bayona
Sceneggiatura/Autore: Sergio G. Sánchez
Colonna sonora: Fernando Velázquez
Fotografia: Óscar Faura
Costumi: Maria Reyes
Produttore: Guillermo del Toro, Álvaro Augustín, Mar Targarona, Joaquín Padró
Produzione: Spagna, Messico
Genere: Drammatico, Thriller
Durata: 105 minuti

30 Agosto 2014 in The Orphanage

Ghost story suggestiva e affascinante firmata da Guillermo del Toro r diretta con maestria dal giovane Juan Antonio Bayona.
Non è un horror come molti pensano, trattasi invece di un film drammatico che, pur avvalendosi dei clichè del cinema di paura, tratta un tema molto ostico da affrontare come il rapporto tra genitori e figli.
Quello che ne esce è un film affascinante, fortemente suggestivo, in alcune parti po’ lento, ma messo in scena con notevole rigore stilistico e con una scenografia più che splendida(il faro sulla spiaggia è qualcosa di meraviglioso).
Belen Rueda è bravissima nel ruolo della madre, determinata, forte, caparbia e pronta a tutto pur di ritrovare il suo figlio adottivo scomparso…come nella storia di Peter Pan, lei incarna Wendy, costretta a crescere e ad abbandonare così i suoi amici di infanzia, ad abbandonare un mondo in cui i bambini sono rimasti tali.
Il regista prende spunto dagli horror gotici per le atmosfere e le situazioni, miscelandoli con maestria con tematiche più attuali riprendendole da pellicole di successo come “The Others” e gli horror orientali come “The ring”, senza però mai scadere in una banale scopiazzatura come accade invece di sovente.
Il film non è privo di qualche banalità e ingenuità, ma si lascia apprezzare anche per il fatto che non c’è nulla di scontato, che tutto è basato sulle paure ataviche dell’uomo come la paura del buio e dell’abbandono.
Un film che ti coinvolge con il passare dei minuti, fino ad arrivare al bellissimo e struggente finale che ti colpisce nel profondo, che ti tocca il cuore con una delicatezza che ai giorni nostri è davvero raro trovare.
Un piccolo capolavoro nel suo genere.

Leggi tutto

Delusione. / 28 Agosto 2013 in The Orphanage

Di motivazioni non ne ho molte da dare, semplicemente questo film non mi è piaciuto. Non ha nulla del tipico film Thriller, non mi ha fatto rimanere per niente con il fiato sospeso. Drammatico sì, ammetto anche che l’attrice è stata molto convincente nel ruolo di madre impazzita alla ricerca del figlio…Ma probabilmente non c’è neanche una vera motivazione per spiegare il mio commento. So solo che non mi ha preso per niente e il finale….ecco, mi è piaciuto giusto quando ritorna il padre in casa e sorride a non so chi, lasciando un alone di Mistero, ma presumo si sia trattato del figlio e della moglie…

Leggi tutto

25 Febbraio 2012 in The Orphanage

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Non si tratta di un horror splatter ma piuttosto di un thriller con protagonista un fantasma o presunto tale. E’ un film studiato e realizzato con molta attenzione, la protagonista offre una prova eccellente.
peccato che il mercato italiano sia sovraffollato di inutili titoli americani che lo hanno fatto passare in secondo piano, in patria invece è stato il maggior incasso dell’anno vincitore di numerosi premi.
Laura la protagonista decide di aprire una scuola per bambini malati nell’orfanotrofio dove aveva vissuto alcuni anni da bambina e che fu chiuso poco tempo dopo la sua partenza. Simon, suo figlio adottivo e malato di Aids le parla dei suoi nuovi amici che stranamente sembrano gli stessi compagni di Laura bambina. un giorno Simon scompare ma lei non si perde d’animo e dopo il fallimento della polizia ed una seduta spiritica che rivela un orribile segreto nel passato dell’orfanotrofio decide di agire da sola.

Leggi tutto