Recensione su The Next Three Days

/ 20106.6196 voti

19 Agosto 2013

Un film piuttosto avvincente, che riesce a sviluppare un crescendo di tensione, anche se a volte non riesce a controllare il delicato intreccio fra azioni e psicologia dei personaggi. L’esempio maggiore di scivolamento retorico è la questione dell’innocenza di Lisa, che dovrebbe attraversare tutto il film implicitamente e che invece viene trattata attraverso degli espedienti (flash-back, litigate…) piuttosto grossolani, fino ad un finale che cerca di giustificarsi moralmente e risulta in tal modo poco credibile e persino un po’ patetico.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext