Diario di una tata

/ 20076.0132 voti
Diario di una tata

Annie Braddock è una giovane neolaureata che per mantenersi trova un impiego come tata presso una ricca famiglia dell'Upper East Side di Manhattan. Le difficoltà non tarderanno a manifistersi; dovrà infatti misurarsi con il capriccioso Grayer e con la sua eccentrica madre.
Lúthien ha scritto questa trama

Titolo Originale: The Nanny Diaries
Attori principali: Scarlett JohanssonLaura LinneyNicholas ArtChris EvansPaul GiamattiDonna Murphy, Alicia Keys, Judith Roberts, Charlie Hewson, Alison Wright, Nate Corddry, Stephen O'Reilly
Regia: Shari Springer BermanRobert Pulcini
Sceneggiatura/Autore: Shari Springer Berman, Robert Pulcini
Colonna sonora: Mark Suozzo
Fotografia: Terry Stacey
Costumi: David Davenport
Produttore: Bob Weinstein, Harvey Weinstein, Dany Wolf, Richard N. Gladstein, Kelly Carmichael
Produzione: Usa
Genere: Drammatico, Commedia, Romantico
Durata: 106 minuti

15 Luglio 2011 in Diario di una tata

Visto su sky tempo fa ed era stata una piccola sorpresa. Simpatico, divertente punta il dito sulle mamme lavoratrici che non riescono a seguire la crescita dei figli e li affidano alle tate.
Molto simpatica l’idea di raffigurare i vari tipi di mamma come se fossero “stand” di un museo di Storia Naturale.
Brava Scarlett Johansson, un pò meno bionda “fatale” rispetto ad altri film e personalmente molto più simpatica così…
Altri guizzi simpatici ma il film ha il pregio di puntare il dito proprio sulla situazione delle tate: la maggior parte straniera con quel che ne consegue nell’educazione del figlio a cui comunque manca l’attenzione da parte dei genitori…
Nel cast anche Alicia Keys nei panni dell’amica di Annie, Lynette.

Leggi tutto

14 Marzo 2011 in Diario di una tata

Una commedia insipida che vorrebbe avere la leggerezza di alcuni classici d’annata. Purtroppo, gli stereotipi e le ovvietà di cui è infarcita la pellicola la rendono asfittica di situazioni forzate e senza alcun guizzo minimamente ragguardevole.
Come se non bastasse, la Johansson non sembra affatto a suo agio e preferisco sorvolare su Paul Giamatti.
Domanda retorica: New York in computer graphic? Scherziamo?

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.