Recensione su La mummia

/ 20175.285 voti

Progetto fallimentare / 5 dicembre 2018 in La mummia

Non mi aspettavo certo che fosse all’altezza dei film con protagonisti Boris Karloff e Christopher Lee ma che io sia arrivata durante la visione a rimpiangere anche il film di Stephen Sommers è cosa grave.
Fallimentare esperimento da parte della Dark Universal di realizzare film con protagonisti le più note creature del panorama gotico(progetto che mi sembra sia definitivamente naufragato), una storia popolata da personaggi pessimi, a partire da quello di Tom Cruise(e qui mi sento di aggiungere una postilla: Tom, sei sempre bono ma ormai anche per te il tempo sta trascorrendo, oppure Scientology ti ha fatto credere di essere immune al suo potere? Sei quasi ormai vicino alla soglia dei sessanta e l’aria da eterno ragazzino ormai non ti si addice più, ti fa solo sembrare ridicolo), seguito subito a ruota da Russell Crowe(pure tu quanto stai invecchiando male! I tempi dei muscoli al vento del Gladiatore sono ben lontani) che annaspa in un ruolo ormai visto, stravisto e strausato come quello del dottor Jekyll. Non parliamo poi del cattivo(in questo caso la cattiva)della situazione, una mummia anonima e scialba.
La storia anche è pesante, male equilibrata tra troppa azione, poco horror e insulsa ironia. Un film per me eccessivamente fumettistico(nel senso più negativo del termine) e soprattutto privo di qualsiasi interesse.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext