Recensione su The Millionaire

/ 20087.4693 voti

24 Marzo 2013

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Sono indietro coi film, morte!! Danny Boyle pesca il jolly e tira fuori un film con il piede in mille scarpe di fogge diverse, adatto per un pubblico più o meno di due miliardi di persone, very global, occidente + india. Per fortuna non c’è Gerry Scotti, per fortuna ad un certo punto smettono di farsi inseguire da chiunque in baraccopoli, che cominciavo a esser stufo, per fortuna il finale era bello e lieto già di suo, chi ha sbagliato ha pagato e abbiam sofferto tantissimo, è indicibile quanto tantissimo e lei è proprio gnocca, quando mi mettono anche un balletto da classicone bollywoodiano e io son così sensibile a queste cose e mi squaglio e lucciconi e balliamo tutti insieme sentendoci molto punjabi in una stazione dei treni. E il protagonista, che si intamarrisce solo alla fine con canottierazza, magari a casa sua è pure un figo, ma qui deve far lo sfigato. Gli indiani son così, hanno degli attori che a noi sembrano sfigati pazzeschi e invece là sono tutti Brad Pitt. Boh.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext