The Menu

/ 20226.3152 voti
The Menu

Margot e Tyler sono due degli invitati a una cena esclusiva e molto costosa che si svolge in un ristorante rinomato che ha sede su un'isola remota. La cucina è il regno di Chef Slowik, un cuoco famoso per preparare menù strabilianti. Presto, la serata prende una piega inaspettata e drammatica.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: The Menu
Attori principali: Anya Taylor-Joy, Ralph Fiennes, Nicholas Hoult, Janet McTeer, Paul Adelstein, Rob Yang, Aimee Carrero, John Leguizamo, Arturo Castro, Reed Birney, Hong Chau, Judith Light, Mark St. Cyr, Rebecca Koon, Peter Grosz, Christina Brucato, Adam Aalderks, Jon Paul Allyn, Mel Fair, Cristian Gonzalez, Matthew Cornwell, John Wilkins III, John Cola, Michael A. Dean, Marcus Aveons Duncan, Alexander Goldstein, Grant Henley, A. Jae Michele, Rachel Trautmann, Victor Zheng, Michael Neal, Brandon Herron, Jay Shadix, Melisa Lopez, Elbert Kim, Mostra tutti

Regia: Mark Mylod
Sceneggiatura/Autore: Seth Reiss, Will Tracy
Colonna sonora: Colin Stetson
Fotografia: Peter Deming
Costumi: Amy Westcott, Nava R. Sadan
Produttore: Adam McKay, Betsy Koch, Katie Goodson, DanTram Nguyen, Zahra Phillips, Will Ferrell, Seth Reiss, Michael Sledd, Will Tracy
Produzione: Usa
Genere: Commedia, Horror
Durata: 107 minuti

Dove vedere in streaming The Menu

La risposta è nel cheeseburger / 26 Settembre 2023 in The Menu

Il film è prevedibile nei suoi sviluppi e nella scelta dell’ambientazione che ben si presta al machiavellico piano. La parte più elaborata non è
la pietanza in sé, ma la sua costruzione narrativa che ne qualifica il significato simbolico. Il risultato di tanto affanno culinario è una critica cupa che si mischia a una narrazione di genere fin troppo abusata. L’elaborazione è “un’evoluzione” che anela apertamente all’autodistruzione. Il messaggio ha il retrogusto di una insipida minestra riscaldata più che di un salvifico panino stratificato al formaggio.

Leggi tutto

Non mi ha lasciato nulla / 18 Gennaio 2023 in The Menu

Non un brutto film, ma non ha ne capo ne coda.
Come già detto da qualcuno ,sembra un miscuglio mal riuscito di Dieci Piccoli Indiani e una puntata di Masterchef.
Film orrido? No. Film senza senso? Si. Ne avevamo davvero bisogno? Assolutamente no.

1 Gennaio 2023 in The Menu

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Elegante commedia nera che rimanda alla lontana a un capolavoro della letteratura mondiale, “dieci piccoli indiani” di Agatha Christie, un film dalla sceneggiatura originale che mescola perfettamente umorismo dark e dramma.
Una sola cosa non mi è chiara: la ragazza si salva perchè non faceva parte del piano, ossia doveva esserci la fidanzata dell’idiota e di conseguenza doveva essere lei a morire insieme agli altri commensali, per questo viene lasciata libera?

Leggi tutto

Interessante! / 6 Dicembre 2022 in The Menu

Non so dire se mi sia piaciuto tanto o poco, ma comunque mi ha piacevolmente sorpreso…
Nonostante la trama si svolga con linearità temporale (si capisce subito che il susseguirsi delle portate avvisa che al momento del dessert saremo alla fine…) anche lo avolgersi degli eventi lascia sorpresi e rapiti.
Ci sono dei colpi di scena abbastanza imprevisti che lasciano sbigottiti, avidi di sapere le reazioni dei protagonisti piuttosto dei “motivi” di questi fatti.
La regia e fotografia sono davvero buoni, a parte qualke debole recitazione e il fascino dei piatti rende tutto… come una puntata di “Masterchef” ma con attori veri!
Fiennes bravo ma mi aspettavo di più, l’ho percepito un po’ piatto dall’inizio alla fine, sempre con un’espressione sul triste. Stessa cosa per la Taylor-Joy che sembra mai scomporsi più di tanto (quasi…).
Uno spettacolo curioso e affascinante che porta peró ad un epilogo troppo prevedibile, che spegne un po’ la maestria del film.
Insomma, da vedere per curiosità.
6/10

Leggi tutto

21 Novembre 2022 in The Menu

Il film mi è piaciuto, aveva forse qualche leggerezza, ma l’ho trovato ben scritto soprattutto nello sviluppo. Non credo sia necessariamente convincente per tutti (alcuni spunti sono comunque banali, ma secondo me mescolati bene), ma non e’ da scartare a priori.