L’uomo con i pugni di ferro

/ 20125.2136 voti
L’uomo con i pugni di ferro

Periodo imprecisato della Cina feudale. Thaddesu, il pacifico fabbro di Jungle Village, accetta di realizzare le armi usate dai predoni che spadroneggiano nella regione, pur di risparmiare abbastanza denari per riscattare l'amata Lady Silk dal bordello in cui è costretta a lavorare, il Pink Blossom. Il momento del riscatto giunge al culmine di una guerra tra clan entro cui si trovano coinvolti sia Thaddeus che Knife, un mercenario inglese appena giunto in zona.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: The Man with the Iron Fists
Attori principali: RZARZARussell CroweRussell CroweLucy LiuLucy LiuJamie ChungJamie ChungZhu ZhuZhu ZhuDave Bautista, Cung Le, Rick Yune, Gordon Liu Chia-Hui, Mary Christina Brown, Jin Au-Yeung, Byron Mann, Andrew Ng, Chen Kuan-Tai, Yoyao Hsueh, Telly Liu, Grace Huang, Andrew Lin, Pam Grier, Terence Yin, Daniel Wu, Celina Jade, Mostra tutti

Regia: RZARZA
Sceneggiatura/Autore: RZA, Eli Roth
Costumi: Thomas Chong
Produttore: Quentin Tarantino, Tom Karnowski, Marc Abraham, Eric Newman, Eli Roth, Thomas A. Bliss, Kristel Laiblin
Produzione: Usa, Cina
Genere: Orientale, Azione, Supereroi
Durata: 96 minuti

Dove vedere in streaming L’uomo con i pugni di ferro

no titolo / 4 Agosto 2020 in L’uomo con i pugni di ferro

Ma esattamente cosa ci faceva un afroamericano nella Cina feudale? (Massì, in fondo che importa).
Un film abbastanza assurdo e nonsense che omaggia il cinema di arti marziali, di cui per lo più sembra una parodia. Il risultato è abbastanza divertente, non so quanto volontariamente. Sembra un vero e proprio divertissement.
Prodotto da Tarantino e scritto con Eli Roth (si legge “piuttosto splatter”).

Leggi tutto

Sarà un film insulso, ma cazzo se sa intrattenere! / 22 Marzo 2017 in L’uomo con i pugni di ferro

Un ibrido grossolano tra film di serie B e di kung fu, con piccole dosi di fantasy.
Sì, è verissimo, è una roba abbastanza stupida, rozza e sicuramente piena di difetti, ma nonostante ciò l’ho trovato uno spettacolo godibilissimo. Se ho deciso nonostante tutto di dargli il 6, è proprio perchè a parere mio sa comunque divertire molto bene.

Brutto / 21 Maggio 2015 in L’uomo con i pugni di ferro

Un minestrone di stili , scopiazzature da tarantino e shaw brothers senza ritegno, cast stellare ma diretto male.
RZA proprio non ci sa fare davanti, e dietro, la macchina da presa.
Meglio il 2, almeno è un B-Movie senza pretese e con un montaggio decente

Il b-movie non è per tutti / 17 Maggio 2013 in L’uomo con i pugni di ferro

Uno dei pregi dell’opera omnia di Quentin Tarantino è l’aver riportato all’attenzione di pubblico e critica il fenomeno dei b-movies e del cinema di genere, permettendo di riscoprire perle rare e un ormai perduto gusto artigianale per il cinema.

Al contempo, però, questa riscoperta ha ingenerato l’equivoco che, per girare un film divertente, celebrativo e citazionista (à la Tarantino, insomma), bastasse esagerare nei toni e nello stile.

Ma la serie b non è per tutti. Rodriguez, ad esempio, sa come rielaborarne i canoni. Ancor meglio, inutile dirlo, fa proprio Tarantino con la sua personalissima, inimitabile visione.

La stessa operazione non riesce però al suo amico RZA. L’uomo con i pugni di ferro è infatti un lungometraggio denso di omaggi e riferimenti al wuxiapian che si risolve in una trama dallo scarso appeal, popolata da personaggi poco interessanti.

Non bastano alcune trovate bizzarre e qualche combattimento ben coreografato a risollevare le sorti di un film mai davvero divertente, complice anche una regia confusionaria e un protagonista (lo stesso RZA) di ben poco carisma.

Il rapper americano, all’esordio dietro la macchina da presa, viene brutalmente travolto dai topoi di un genere che sicuramente ama, e che però non è ancora in grado di maneggiare. La colpa non è degli ingombranti pugni di ferro, ma di un approccio immaturo capace solo di fabbricare immagini raramente suggestive, quasi sempre senz’anima.

Leggi tutto

Cinesate tarocchissime! / 16 Maggio 2013 in L’uomo con i pugni di ferro

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Scaricato per sbaglio, non volevo neanche vederlo…
La raccomandazione di Tarantino mi era sembrata un’operazione di marketing, e infatti…
E’ un collage di scopiazzature di varie scene già viste in altri film, anime, serie tv e addirittura videogiochi.
Tralasciamo le assurdità di questo particolare tipo di film d’azione,
è anche una scialba imitazione del genere.
Comunque i miei preferiti erano i lions, che in quanto leoni avevano giustamente
pettinature degne di un gruppo hair-metal oppure così:
http://www.funfancydress.com/media/catalog/product/cache/1/9df78eab33525d08d6e5fb8d27136e95/S/A/SANC_0943_b.jpg
inoltre come arma impugnavano dei temibilissimi enormi calzascarpe neri.
Notevole anche il coltello-frullatore-pistola(?) di Russell Crowe, con cui si miscelava probabilmente anche i cocktail.
E che tra l’altro sembrava un cow-boy ma era inglese.
A tratti sembra che Lucy Liu stia interpretando ancora O-Ren Ishii.
Il protagonista ha dei comodissimi Pugnoni di ferro forgiati a modello di quelli di Edward di FMA (che in verità ne ha uno solo)… solo che funzionano in base a principi molto
meno palusibili, sono estremamente power ma non pesano granché pare.
Le cerbottane per sputacchiare mercurio? ma per piacere.
E comunque queste sono solo le panzane che mi vengono in mente su due piedi.
Per me se lo impostava come una caricatura del genere era meglio.

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.