Recensione su L'uomo che uccise Don Chisciotte

/ 20187.173 voti

Il voto sarebbe un 6.5 / 24 Luglio 2019 in L'uomo che uccise Don Chisciotte

Film del genio di Terry Gilliam che ha subito una lunga gestazione; il film è particolare, discreto.
Toby Grisoni (Adam Driver) è un regista pubblicitario che sta girando uno spot a tema Don Chisciotte.
Una sera a cena trova un dvd intitolato “L’uomo che uccise Don Chisciotte”; è un vecchio cortometraggio che lui stesso aveva girato da studente parecchi anni prima. Preso dalla nostalgia, il giorno dopo decide di ripercorrere i passi di quella pellicola.
Finzione e realtà si mischiano in questo film dove Grisoni troverà il vecchio calzolaio Javier (Jonathan Pryce) che non ha più abbandonato i panni di Don Chischiotte; anche la giovanissima Angelica (Joana Ribeiro) ha subito ripercussioni da quel cortometraggio.
Film particolare dove solo a tratti si intravede il Gillian visionario, in altri momenti le scene sono più confuse, anche se questo è forse proprio legato alla stato della mente di Toby che inizia a ingarbugliarsi tra realtà e “immaginazione”.
Nel resto del cast da citare Stellan Skarsgard nei panni del capo, Olga Kurylenko è la moglie del capo mentre Jordi Mollà è l’oligarca russo che finanzia lo spot.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext