La maschera di ferro

/ 19986.6599 voti
La maschera di ferro

D'Artagnan (Gabriel Byrne) é l'unico dei quattro moschettieri rimasto ancora al servizio del re, il crudele Luigi XIV (Leonardo di Caprio). Il sovrano sta riducendo il popolo alla fame e per di più ha un inquietante segreto: tiene prigioniero nella Bastiglia un uomo dal volto coperto da una maschera di ferro...
Lily_Chan ha scritto questa trama

Titolo Originale: The Man in the Iron Mask
Attori principali: Leonardo DiCaprioJeremy IronsGérard DepardieuGabriel ByrneJohn MalkovichAnne Parillaud, Judith Godrèche, Edward Atterton, Peter Sarsgaard, Hugh Laurie, David Lowe, Brigitte Boucher, Matthew Jocelyn, Karine Belly, Emmanuel Guttierez, Christian Erickson, François Montagut, Andrew Wallace, Cécile Auclert, Sonia Backers, Vincent Nemeth, Joe Sheridan, Olivier Hémon, Michael Morris, Emmanuel Patron, Leonor Varela, Michael Hofland, Laura Fraser, Brigitte Auber, Jean-Pol Brissart, François Guillaume
Regia: Randall Wallace
Sceneggiatura/Autore: Randall Wallace
Colonna sonora: Nick Glennie-Smith
Fotografia: Peter Suschitzky
Costumi: James Acheson
Produttore: Randall Wallace, Alan Ladd, Jr., Paul Hitchcock, Russell Smith, René Dupont
Produzione: Gran Bretagna, Usa
Genere: Azione, Drammatico, Storia
Durata: 132 minuti

Sopravvalutato / 3 Ottobre 2016 in La maschera di ferro

Ennesimo film ispirato ai celebri moschettieri di Dumas. Questa volta si riprende anche, come da titolo, il personaggio dalla maschera di ferro. Nella Francia di Re Luigi XIV regna la povertà ed i tentativi di insurrezione del popolo, mentre a Versailles tutto procede tranquillo nello sfarzo e nella ricchezza. I tre moschettieri decidono di riunirsi per liberare un misterioso uomo imprigionato con la maschera di ferro, e cercheranno di rovesciare il despota. Già così pare una storia abbastanza scontata, compresa l’identità del misterioso mascherato, ed infatti poco ci vuole a vedere confermate queste sensazioni. Della serie, nonostante un cast con i controcavoli (DiCaprio in un doppio ruolo, dai, tanto è ovvio, Irons, Depardieu, Malkovich – e persino il futuro “Dottor House” Hugh Laurie in un ruolo minore, vabbè -) il film non decolla quasi mai, e sono giusto le belle ambientazioni e la prestazione di alcuni attori, su tutti Malkovich ed Irons, a salvare lievemente la baracca. Ma è il classico film “storico” che semplicemente annoia e non è ben definito, a tratti serio a tratti quasi comico (e con trovate degne a volte dei peggiori Boldi e De Sica). Non sono un particolare amante poi di queste ambientazioni, ma visto il cast, mi aspettavo molto ma molto di più.

Leggi tutto

Un buon film / 11 Settembre 2015 in La maschera di ferro

Liberamente ispirato al romanzo di Alexander Dumas, “Il visconte di Bragelonne”, il film vede come protagonista un buon Leonardo Di Caprio, ancora “convalescente” dai fasti del Titanic e impegnato nel doppio ruolo del dissoluto e arrogante Luigi e del nobile e generoso Filippo.
Una buona prova, sicuramente migliore di quella data nel Titanic, ma ancora lontano dalle interpretazione da Oscar a cui ci ha abituati in questi ultimi anni.
Invece completamente diverso è il discorso riguardo ai quattro moschettieri e agli attori che li interpretano, a partire da Jeremy Irons(Aramis) religiossisimo, il più intellettuale e nobile del gruppo, John Malkovich(Athos)forte, sicuro di se, che dopo la morte del figlio rimarrà sconvolto a tal punto da dichiarare guerra aperta al crudele Luigi, Gerard Depardieu(Porthos) ironico e pungente(una delle migliori sue migliori performance), Gabriel Byrne(D’Artagnan) ligio al dovere, servile e fedele al suo Re tanto da non esitare ad andare contro i suoi ex amici e compagni di lotta, per poi avvedersene alla fine, quando ormai sarà troppo tardi.
Nel complesso più che buono come film, di puro intrattenimento, dove si alternano subdoli intrighi, scene amorose e lame incrociate e anche un pizzico di ironia.
Consigliato.

Leggi tutto

8 Agosto 2013 in La maschera di ferro

Un ottimo cast per un film godibile, anche se molto scontato.
Ho indovinato praticamente ogni evento della trama, avrei dovuto provare col superenalotto, mannaggia,
Di Caprio bravissimo, quell’Oscar se l’è proprio meritato (auhauhauhauhauhauh)

inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.