Non si può continuare ad uccidere / 19 settembre 2013 in Non si può continuare ad uccidere

Glenn Ford in un ruolo inedito di "cattivo", per una pellicola che non eccelle né per fama né per meriti particolari, ma che ha il pregio di essere piuttosto originale nella tematica trattata e, soprattutto, nel modo e nel contesto in cui la svolge. Forse dico una stupidaggine, ma credo che anticipi di 20/30 anni molti film di critica alla guerra del... continua a leggere »