?>Recensione | Ragazzi perduti | Senza titolo

Recensione su Ragazzi perduti

/ 19876.253 voti

24 aprile 2011

Tanta sana tamarraggine anni ’80: Corey Haim e Corey Feldman coppia inseparabile nell’immaginario degli adoloscenti dell’epoca, Kiefer Sutherland che fa il bullo, Jason Patric che interpreta il ragazzo nuovo in città che (ovviamente) si innamora della ragazza del bullo, parenti strambi, luna park e corse in moto. C’è solo un piccolo particolare: questa volta i bulli del quartiere, oltre ad essere vestiti di pelle e pettinati malissimo, sono un tantino non-morti, ovvero vampiri, e lo sprovveduto protagonista si ritrova ad essere trasformato in uno di loro dopo soli venti minuti di film…per sua fortuna (o sfortuna?) il fratellino ha conosciuto i serissimi fratelli Ranocchi, esilaranti giovani cacciatori di vampiri che prenderanno in mano la situazione. Che dire, i presupposti per un’immane vaccata ci sono tutti, eppure sarà per Joel Schumacher, sarà per la colonna sonora fantastica oppure perchè all’epoca il genere non era così inflazionato, fatto sta che è davvero molto godibile, sempre che non cerchiate il film che vi cambi la vita, è chiaro.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext