Recensione su The Losers

/ 20105.872 voti

The L-team / 18 Gennaio 2012 in The Losers

Si parte con le foglie, le tute mimetiche e la giungla. Fitta, fitta. Un drappello di valorosi soldati vilmente traditi dalle perfide agenzie di stato e da un brutto cattivaccio senza scrupoli (un po’ come accadeva per l’A-team, insomma). Ogni membro del testosteronico manipolo vanta precise competenze e una particolare personalità (un po’ come nell’A-team, d’altronde). Il loro scopo è quello di riabilitare il proprio nome (mmh, simile a quello dei membri dell’A-team!!), essere nuovamente ammessi nell’esercito (uh, ancora l’A-team…) e vendicarsi di chi li ha traditi (Ehi Tim, hai detto “A-team??”).
Ma nonostante si tratti di un comic-movie. Nonostante il plot sia scopiazzato, senza pudore, in lungo e in largo. Nonostante abbiano provato ad includere dell’ironia, che in pellicole del genere di certo non guasta. Quando, dopo appena un’oretta e mezza, giungeranno i titoli di coda, tirerete un bel sospiro di sollievo (ah, e vi incazzerete parecchio per l’inconcludenza del finale).

Lascia un commento

jfb_p_buttontext