Recensione su The LEGO Movie

/ 20147.5309 voti

Folle citazionismo in versione mattoncino. / 1 Marzo 2014 in The LEGO Movie

Folle, parossistico e spassoso, ho poco altro da dire!
L’animazione in CG è di altissimo livello, anche se, in alcuni momenti, la sovrabbondanza di dettagli e la frenesia dei movimenti è tale da non permettere di cogliere completamente ciò che accade sulla scena, né tutti gli elementi che la compongono.
Geniali le animazioni di fumo, polvere e acqua in movimento: tech, sì, ma mutuate totalmente dal caro, vecchio stop-motion (che, proprio Lego alla mano, Gondry aveva già sperimentato in maniera simile in un video di culto dei White Stripes).

Ok, ci sono alcune banalità narrative abbastanza trite, ma il piglio con cui vengono presentate le svecchia quanto basta e, benché sul finale si rischi lo scivolone patetico, salvo evitarlo con una trovata pregevole, la baracca è più che a galla.

Il mio personaggio preferito? Uni-Kitty, più bipolare di Poliduro, kawaissima, con le stelline di Lego che le sprizzano sopra la testa quando è felice (e doppiata da Valentina Mari, già amata Principessa Gommarosa di un altro trip pop come Adventure Time).
A proposito di doppiaggio, benché l’abbia sopportato a stento nella versione in carne ed ossa del Batman di Nolan, Santamaria che, qui, doppia il Cavaliere Oscuro con un’autoironia irresistibile mi è piaciuto tantissimo.

P.s.: ho avuto un tuffo al cuore, quando sono comparsi sulla scena gli astronauti della serie spaziale! E i loro computerini! Nostalgia portami via!

3 commenti

  1. paolodelventosoest / 26 Agosto 2014

    Davvero divertente! Ai miei bimbi è piaciuto un sacco 🙂 Bello anche ciò che vuol dire – l’esasperato esasperante collezionismo adulto contro la fantasia del gioco; fortissimi Batman e l’Astronauta “anni ’80”, ma Emmett mi è rimasto nel cuore 😀

Lascia un commento

jfb_p_buttontext