L'ultima legione

/ 20075.0124 voti
L'ultima legione

476 d.C.: il re barbaro Odoacre depone l'ultimo Cesare dell'impero romano d'occidente, il ragazzino Romolo Augustolo. Confinato a Capri, l'ultimo imperatore verrà tratto in salvo da una schiera di rimanenti fedelissimi con i quali si rifugerà in Britannia, alla ricerca della legione perduta, la mitica nona...
hartman ha scritto questa trama

Titolo Originale: The Last Legion
Attori principali: Colin FirthColin FirthBen KingsleyBen KingsleyAishwarya Rai BachchanAishwarya Rai BachchanPeter MullanPeter MullanKevin McKiddKevin McKiddJohn Hannah, Iain Glen, Thomas Brodie-Sangster, Rupert Friend, Nonso Anozie, Owen Teale, Alexander Siddig, Robert Pugh, James Cosmo, Harry Van Gorkum, Murray McArthur, Lee Ingleby, Beata Ben Ammar, Rory Finn, Ferdinand Kingsley, Andrew Westfield, Alexandra Thomas-Davies, Robert Brazil, Mostra tutti

Regia: Doug LeflerDoug Lefler
Sceneggiatura/Autore: Jez Butterworth, Tom Butterworth
Colonna sonora: Patrick Doyle
Fotografia: Marco Pontecorvo
Costumi: Paolo Scalabrino
Produttore: Harvey Weinstein, Dino De Laurentiis, Raffaella De Laurentiis, Tarak Ben Ammar, Martha De Laurentiis, James Clayton, Duncan Reid
Produzione: Gran Bretagna, Italia, Francia, Tunisia
Genere: Azione, Drammatico, Thriller
Durata: 102 minuti

Dove vedere in streaming L'ultima legione

Il figlio illegittimo di Elisa di Rivombrosa / 2 Aprile 2016 in L'ultima legione

L’idea che venisse tratto un film sulla figura di Romolo Augusto, l’ultimo imperatore romano e del quale si conosce ben poco, mi incuriosiva molto.
Speravo in un approfondimento storico, una maggior chiarezza sulle dinamiche storico-filosofiche che caratterizzano sia questo personaggio che la realtà storica in cui ha “visto la luce”, ma purtroppo il film è ben lontano da tutto ciò.
Mi sono trovata davanti un film banale e mal realizzato che dalla storicità è passato a mostrare uno stile “fantasy-disneyano” che non c’entrava assolutamente nulla, assolutamente ingenuo, pacchiano, ricchissimo di stereotipi e di clichè (la solita ragazza guerriera che nasconde la sua femminilità, il solito eroe senza macchia e senza paura, il solito saggio consigliere et similia) che si potevano benissimo evitare e, come se non bastasse, e’ presente un continuo e fastidioso uso di sarcasmo e ironia totalmente fuori luogo in una vicenda storica del genere.
Aggiungiamoci una regia fredda, totalmente estranea e priva di qualsiasi coinvolgimento, dei combattimenti fin troppo scontati, una sceneggiatura assolutamente debole e superficiale, un finale frettoloso, un montaggio da filmino amatoriale e dei costumi e scenografie da sceneggiato televisivo.
Un film modesto, inutile e soprattutto inaccettabile sotto il profilo storico.
Mi è sembrato di vedere il figlio illegittimo di “Elisa di Rivombrosa”. Ci mancava solo che scappasse fuori la Puccini a cavallo.

Leggi tutto

14 Febbraio 2015 in L'ultima legione

Parzialmente ispirato all’avvincente omonimo romanzo storico di Valerio Massimo Manfredi, che fa coincidere gli ultimi anni della storia dell’impero romano con gli albori del ciclo cavalleresco britannico, questo film tenta di concentrare in un’ora e mezza una storia che avrebbe necessitato di almeno il doppio del tempo per uno sviluppo credibile dell’intreccio.
E infatti il risultato è un’accozzaglia di scene frenetiche e arrembanti, una sorta di lunga rincorsa per arrivare alla fine cercando di fare meno danni possibili.
Il risultato complessivo non è sufficiente, soprattutto per chi ha letto il romanzo e si aspettava una ben diversa trasposizione.
Gli attori sembrano non crederci più di tanto neanche loro.
Il regista non ci mette nulla di originale.
Resta una pellicola avvincente, per passare 90 minuti senza annoiarsi, soprattutto per gli appassionati di storia, ma nulla più.

Leggi tutto

17 Luglio 2013 in L'ultima legione

Il problema principale di questo film è l’essere una brutta copia del King Arthur di Antoine Fuqua.
Dalla recitazione veramente svogliata di alcuni alle ricostruzioni scenografiche da recita scolastica, sono molte le pecche che rendono la visione, per certi versi, snervante.
Consigliato a chiunque desideri vedere Firth in un ruolo diverso dai soliti a cui ci ha abituato o a coloro che amano il genere.

Leggi tutto

26 Dicembre 2011 in L'ultima legione

_Questo film è un agglomerato di luoghi comuni. Ci manca solo la bambina che corre al villaggio incespicando continuamente sui suoi piedi senza motivo apparente.

Ah, no, eccola!

6 solo per gli attori / 6 Dicembre 2011 in L'ultima legione

Polpettone da veder per svago !

inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.