Recensione su L'ultima casa a sinistra

/ 19726.559 voti

/ 31 Gennaio 2017 in L'ultima casa a sinistra

Altro Cult. Ispirato a “Jungfrukällan” di Ingmar Bergman, tra i film più imporanti del filone ‘rape & revenge’ (superato, secondo me, da “Day of the Woman”). Anche qui, pur sottolineando il disgusto per gli stupratori, Craven non risparmia la critica contro l’ipocrisia della classe borghese, tanto pulita di facciata quanto corrotta e spietata nei fatti. Inoltre, si fa beffe dei poliziotti, mostrati come delle macchiette ridicole il cui intervento si dimostra completamente inutile. Un Cult!

Lascia un commento

jfb_p_buttontext