2005

The Island

/ 20056.3386 voti
The Island
The Island

In un futuro prossimo, dopo una catastrofe ecologica mondiale, l'unico luogo rimasto incontaminato della Terra è un luogo conosciuto come l'Isola. All'Isola si può accedere soltanto se si viene scelti: coloro i quali non vengono selezionati vivono in una specie di prigione, un'area protetta dove tutti sono controllati costantemente e i legami affettivi e il sesso sono banditi da anni. Questo è quello che appare a tutti, ma Lincoln Sei-Echo e Jordan Due-Delta cominciano a farsi delle domande.
Andrea ha scritto questa trama

Titolo Originale: The Island
Attori principali: Ewan McGregorScarlett JohanssonDjimon HounsouSean BeanSteve BuscemiMichael Clarke Duncan, Ethan Phillips, Brian Stepanek, Noa Tishby, Siobhan Flynn, Troy Blendell, Jamie McBride, Kevin McCorkle, Gary Nickens, Kathleen Rose Perkins, Katy Boyer, Wendy Haines, Glenn Morshower, Shawnee Smith, Max Baker, Phil Abrams, Svetlana Efremova, Randy Oglesby, Yvette Nicole Brown, Taylor Gilbert, Tim Halligan, Michael Canavan, Jimmy Smagula, Ben Tolpin, Rich Hutchman, Gonzalo Menendez, Olivia Tracey, Ray Xifo, Mary Pat Gleason, Whitney Dylan, Mitzi Martin, Shelby Leverington, Don Creech, Richard V. Licata, Chris Ellis, Eric Stonestreet, Kenneth Hughes, Richard Whiten, Robert Sherman, Ashley Yegan, Lewis Dauber, Eamon Behrens, Alex Carter, Kevin Daniels, Grant Garrison, Brian Leckner, Dakota Mitchell, Martin Papazian, Phil Somerville, Ryan Tasz, Kirk Ward, Kelvin Han Yee, Don Michael Paul, James Granoff, James Hart, Trent Ford, Thomas Ely Sage, Jake Soldera, Mark Christopher Lawrence
Regia: Michael Bay
Sceneggiatura/Autore: Caspian Tredwell-Owen, Alex Kurtzman, Roberto Orci
Colonna sonora: Steve Jablonsky
Fotografia: Mauro Fiore
Costumi: Deborah Lynn Scott, Daniel J. Lester, Mitchell Ray Kenney, Anthony J. Scarano
Produttore: Michael Bay, Ian Bryce, Walter F. Parkes, Laurie MacDonald
Produzione: Usa
Genere: Azione, Thriller, Fantascienza
Durata: 136 minuti

11 Agosto 2014 in The Island

Da oggi ho deciso di scrivere recensioni più complete… Vediamo quanto dura questo proposito!

Non riesco a votare questo film perché non mi dispiace di averlo visto ma non credo meriti più di cinque…
L’idea è interessante e sono stati scelti anche bravi attori ma ci sono tantissime incongruenze e soprattutto si perde il senso del film per lasciare spazio ad inseguimenti e combattimenti come sempre ridicoli ed eccessivi. Il film potrebbe quasi essere filosofico e invece è solo rumoroso ed eccessivo.
Io non so veramente cosa ne penso dell’argomento…in realtà mi sarebbe piaciuto che la protagonista si sacrificasse per salvare la vita della sua “padrona”…
Così restavano aperte più porte…
Ci piace rendere tutti umani: i robot,gli animali, i cloni….ma gli uomini non lo sono…
Io credo che ci fosse stata veramente una contaminazione: il denaro, il potere, l’avidità, il possesso hanno reso quel (questo) mondo inquinato….

Leggi tutto

1 Aprile 2013 in The Island

Poteva essere molto, molto di più. Il grande tema della natura umana lascia fin troppo presto il posto alla vuota spettacolarità. Spicca per bellezza solo il tema finale della colonna sonora.

25 Dicembre 2012 in The Island

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Inizia che dici “Minchia, ma è il remake di Gattaca!”. Poi no. Micheal Bay Micheal Bay l’ho già sentito… ah, è il tipo che tutti insultano per Transformer, che fa i film cessi con gli effetti speciali e trame ridicole e ne cava una barca di soldi. Ecco, da questo no. Parte e ci sono 6 milioni di pubblicità. Windows, Puma, qualsiasi cosa. Ci sono Ewan McGregor e Scarlett Johansson, la quale tra l’altro viene fatta sembrare non bassa, che vivono in una di quelle classiche società sottovuoto futuribili post-apocalittiche, del tipo “c’è stato l’armageddon, ci siamo salvati, siamo iperfighi tecnologici e dobbiamo ripopolare la terra”. Invece no, era tutto un trucco (‘azzo, c’ero cascato -.-) perché si scopre poi che tutto l’ambaradan era una finzione e loro sono… ve lo dico? Però se ve lo dico vi perdete il gusto, vabbè, occhio, spoiler, sono cloni che servono ai ricchi per sostituirsi i reni (>.< ma vaffanc**o, proprio i reni?) ecc, e vengono fatti vivere fino a quando il loro “originale” non necessita del pezzo di ricambio. Non vorrei dare troppo peso a questo film e non so perché, ma io quando ho scoperto l’inghippo stavo quasi per vomitare. Per cui un punto a qualsiasi film che riesca a farmi quasi vomitare, qualche merito ce l’ha (o non avev odigerito bene la cena, non so). C’è il nero enorme, quello del Miglio verde ecc, che vien aperto con sega circolare, e lì stavo davvero male. Ma non so che mi sia preso. Comunque, aiutati da Steve Buscemi, che è il must di tutto il film (“la gente vuol mangiare l’hamburger e non incontrare la vacca” gli risponde quando gli chiedono di portarli a conoscere i loro originali, yeah), scappano e basta, da lì in poi è tutto un RUN!!!! e correre e spaccare tutto ovunque. Inseguiti da un cattivissimo contractor nero, una specie di George Weah, che alla fine però saprà scegliere e stare dalla parte dei giusti.
Quindi, tanto fracasso e quell’idea dei corpi come carne da sostituzione per riparare altri corpi che di sicuro originale non è però a me quasi fregava. Ewan scopatela! Scopatela!!! E that’s it!

Leggi tutto

25 Gennaio 2012 in The Island

Prima parte in cui, come i protagonisti, siamo tratti in inganno. Immensa struttura (abbastanza particolare) con i “sopravvissuti” che sembrano un pò strani ma col tempo si inizia a scoprire qualche tassello della verità.
All’inizio si è un pò straniti e confusi e sembra quasi di essere sul set di “The truman show” con cui ha qualche analogia. Ma con l’entrata in scena dell’immmenso Steve Buscemi (ma dove era finito in questi ultimi anni?) il film decolla definitivamente e diventa più simile a “Il fuggitivo” (anche se sono in due).
Ci sono le solite esagerazioni dei film americani (un insetto che credo che abbia le bombole d’aria nascoste visto che riesce a sopravvivere sotto un bicchiere) e qualche pubblicità neanche troppo occulta ma riesce ad appassionare senza mai annoiare troppo.
La parte con gli elicotteri ricorda molto le stesse scene di questo regista in “The rock”; la città ricorda un pò quella di Blade Runner ma Michael Bay è riuscito a prendere un pò di idee sparse e fare un buon film.
Bravi i due protagonisti: Ewan Mc Gregor e Scarlett Johansson (anche se sembra un pò a disagio nel suo primo ruolo d’azione) ma anche i cattivi Sean Bean e Djimon Hinsou (“Constantine” e “Amistad” tra i suoi film) fanno la loro parte.
Ma come detto in precedenza è Steve Buscemi il migliore con la sua ironia.
Alla fine del film non saremo più molto interessati a vincere alla “Lotteria”.

Leggi tutto

8 Agosto 2011 in The Island

il film riprende l’idea della sperimentazione umana e della distopia tanto care alla letteratura cyberpunk. sulla carta, infatti, la storia non è malvagia e anzi gode di una buona dose di suspance e azione. sulla pellicola, invece, il tutto si riduce a una corsa frenetica insieme ai protagonisti, due cretini bellocci di prima scelta, scelti per soddisfare gli occhi e del pubblico maschile (la tanta scarlett johansonn) e di quello femminile (il placido ex cattivo ragazzo ewan mcGregor). decisamente trascurabile.

Leggi tutto