The International: Il Celeste non basta / 1 Luglio 2013 in The International

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Lento.
Forse un po’ troppo.
Solita trama basata sulla teoria del complotto, con a capo le banche, non riesce a riscuotersi dall’effetto soporifero in cui immerge lo spettatore fin dai primi momenti.
Pur avvalendosi di diverse location, Berlino e Istanbul per citarne due tra le più importanti, Tom Tykwer non riesce a dare l’idea del complotto internazionale quanto più di un pot-pourri caotico, nel quale lo stesso regista sembra perdersi.
Neanche il cameo di Roberto Formigoni, nelle scene del film girate a Milano, salvano la pellicola da un ineluttabile flop.
Consigliato principalmente a tutti coloro che apprezzarono la Trilogia di Bourne e i film di spionaggio.

Leggi tutto