?>Recensione | The Illusionist - L'illusionista | Senza titolo

Recensione su The Illusionist - L'illusionista

/ 20067.0457 voti

19 maggio 2011

Hanno aspettato a farlo uscire x evitare di fare paragoni con “The prestige” ma i due film sono completamente diversi uno dall’altro. L’unica cosa che hanno in comune è l’inizio: un’illusionista viene arrestato.
Perchè questo film parla soprattutto di una storia d’amore: quella tra Eisenheim e Sophie, separati da adolescenti xchè appartenenti a due classi sociali diverse e che si ritrovano da adulti. Ricorda un pò Romeo e Giulietta.
Il film si concentra anche sul potere ovvero su Leopold, principe ereditario, e l’influsso che esercita su chi lo circonda.
Straordinario il cast, capeggiato dall’eccelso Edward Norton (nei panni di Eisenheim) ben fiancheggiato da Paul Giamatti (il poliziotto combattuto tra il principe e i principi morali), dalla bella Jessica Biel (Sophie) e da Rufus Sewell (Leopold).
I trucchi non vengono spiegati e questo fa si che la figura di Eisenheim sia circondata da quell’alone di mistero e magia che ben si adatta alla figura dell’illusionista. Solo alla fine si intravede qualche soluzione dei trucchi (anche se quello della spada è facilmente, almeno credo, intuibile).
Il film è scorrevole, interessante e ben congeniato (anche se la seconda parte diventa un pò scontata).

Lascia un commento

jfb_p_buttontext