2011

Le idi di Marzo

/ 20116.7357 voti
Le idi di Marzo
Le idi di Marzo

Un addetto stampa dello staff elettorale del governatore dell'Iowa durante le elezioni primarie per la candidatura alla presidenza del Partito Democratico ottiene un corso accelerato di politica sporca. Tratto dall'omonimo romanzo di Beau Willimon.
Andrea ha scritto questa trama

Titolo Originale: The Ides of March
Attori principali: Ryan GoslingGeorge ClooneyPhilip Seymour HoffmanPaul GiamattiEvan Rachel WoodMarisa Tomei, Jeffrey Wright, Max Minghella, Jennifer Ehle, Gregory Itzin, Michael Mantell, Yuriy Sardarov, Bella Ivory, Maya Sayre, Danny Mooney , John Manfredi, Robert Mervak, Fabio Polanco, Frank Jones Jr., Peter Harpen, Rohn Thomas, David McConnell, Mark Stacey White, Lauren Wainwright, Kris Reilly, Michael Ellison, Hayley Meyers, Leslie McCurdy, Robert Braun, Rachel Maddow, Chris Matthews, Charlie Rose, Deb Dixon, Neal Anthony Rubin, Loretta Higgins, Joe Dinda, John Repulski, Cherie Bowman, Chyla Anderson, Maxi Anderson, Nelson Beato, Johnny Britt, Alvin Chea, Carmen Carter, Christopher Carter, Carmel Echols, Clydene Jackson, Amy Keys, Lori Perry, Josef Powell, Lamont Van Hook, John West, Will Wheaton, Nita Whitaker
Regia: George Clooney
Sceneggiatura/Autore: Beau Willimon, George Clooney, Grant Heslov
Colonna sonora: Alexandre Desplat
Fotografia: Phedon Papamichael
Costumi: Louise Frogley, Richard Schoen
Produttore: Grant Heslov, George Clooney, Leonardo DiCaprio, Guy East, Barbara A. Hall, Jennifer Killoran, Stephen Pevner, Todd Thompson, Nina Wolarsky, Brian Oliver, Nigel Sinclair
Produzione: Usa
Genere: Drammatico
Durata: 101 minuti

Clooney nell’angolino / 13 Novembre 2015 in Le idi di Marzo

Intrigo politico affatto trascendentale, dal ritmo sedato.
Ryan Gosling troppo compassato, Clooney si mette umilmente nell’angolino. Dignitose Evan Rachel Wood e la Tomei, il migliore era senz’altro Seymour Hoffman.

6 Febbraio 2014 in Le idi di Marzo

Un po’ troppo “parlato” con il rischio di diventare pesante; il messaggio pero’ e’ abbastanza chiaro: la politica e’ sempre sporca e solo i gonzi possono credere alle baggianate sparate dai protagonisti di questo eterno circo.

4 Gennaio 2014 in Le idi di Marzo

Avevo letto qualche articolo al tempo della sua uscita nelle sale. Pezzi che ne esaltavano la dirompenza, il coraggio. Un democratico che osava sferrare un colpo basso al Partito democratico. Ed ora mi chiedo, non posso proprio farne a meno, ma tutta ‘sta gente che scribacchiava simili parole vestiva di blu ed aveva un coniglio per amico? No, perché ora mi danno la sensazione che vivessero al di là dello specchio, ed anche da un bel pezzo.
“Le idi di marzo” sottolinea l’ovvio. Non dice nulla di nuovo. Nessuna scottante rivelazione. Porta sul grande schermo i meccanismi di un sistema politico che potrebbe essere tanto statunitense quanto italiano, tanto inglese quanto francese. Comune, insomma, a tutti quei paesi occidentali che si proclamano democratici.
Ed oggi, ripensando a quegli articoli, non riesco proprio a venirne a capo.
Ma, nonostante tutto, al di là dell’esagerazione pubblicistica, della diabolica (così da rimanere peraltro in tema…) macchina degli addetti stampa, “Le idi di marzo” è proprio un bel film. Ben girato, ben recitato, ben temprato. Nulla è fuori posto. La regia di George Clooney? Beh, stavolta ha funzionato.

Leggi tutto

23 Aprile 2013 in Le idi di Marzo

Ottimi attori ma….che palle.
I primi 50 minuti sono di una noia mortale, la storia c’è ma non mi ha coivolto.
Ho dovuto fare ben 3 pause per finire di vederlo senza addormentarmi, brutto segno.
Peccato.

13 Gennaio 2013 in Le idi di Marzo

Ottimo risultato per il Clooney regista che confeziona una pellicola avvincente, ben scritta e magistralmente basata sulle interpretazioni, piacevole dall’inizio alla fine