Recensione su Lo Hobbit - La desolazione di Smaug

/ 20137.1576 voti

Certi film vanno visti al cinema.. / 17 Dicembre 2013 in Lo Hobbit - La desolazione di Smaug

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

..nel migliore dei modi. Non l’ho visto in 3d HFR (anche perchè in tal caso avrei dovuto macinare chilometri) e mi son pentita. Ma comunque anche il 2d rende bene.
Partiamo col montaggio (sorry, deformazione professionale, mi ci cade l’occhio), ho sentito che è candidato all’oscar proprio per il miglior montaggio, a parer mio sarebbe un oscar meritatissimo. Le sequenze sono perfette, tagliate al momento giusto e le carrellate sono davvero fenomenali (ci sarebbe da andare a vedere il film in 3d hfr anche solo per questo, mi mangio le mani!!). Ho trovato certi passaggi un po’ svelti, ma tutto il film è una tirata di eventi ergo anche il montaggio andava fatto per forza così. Bueno.
Saltiamo di palo in frasca e parliamo della storia.
TANTO diversa dal libro, è inutile ricamarci su. L’inizio di ogni singola avventura è fedele a come viene descritta nel libro, ma finisce inevitabilmente in un altro modo. In primis la parte coi ragni dove Bilbo perde pure l’anello. Ma quando mai nel libro? °° Vabbè, la scena era utile al fine di mostrare che l’anello stava iniziando (?) a influenzare Bilbo. Forse un po’ troppo, caspita, l’ha appena trovato e già ha così tanta influenza su di lui? Mi sono letteralmente pietrificata quando ha perso la testa perchè un ragno gli stava impedendo di recuperarlo, è stato agghiacciante vederlo così fuori di sé. Interessante sì, ma agghiacciante.
Andiamo avanti và e parliamo dell’incontro con il drago. Anche questa sequenza è iniziata come nel libro ed è finita in altro modo. Totalmente. Anche se devo ammettere che è stato molto più interessante vedere i nani fare qualcosa contro il drago invece di mollare tutto il lavoro sporco a Bilbo. La scena delle fucine è stata stupenda ed esaltante, è stato pure divertente vedere Thorin che insultava Smaug. Sono morta dal ridere.
Parliamo proprio di Smaug. Aspettavo trepidante il doppiaggio di Luca Ward (thank you @Alex10, se non l’avessi letto da te..) ma sono rimasta un po’.. lì. Non è malaccio, ma alle volte Ward si scorda di rendere roca e tonante la voce, quando il drago è calmo gli esce una voce decente, ma quando si.. infiamma 😀 la voce gli sale di un’ottava. Mica tanto draghesca come cosa. Temo che Cumberbatch sia su un altro livello.
Finale: ‘ccidenti, così netto? Sul più bello? Uffaaaaaaaaa!!!
Spendiamo 2 ultime parole sui personaggi nuovi.
Beorn: appare 3 minuti netti, un po’ pochino ma fa comunque la sua bella figura. Trucco bellissimo, è animale al punto giusto. Domanda che non c’entra niente: ma perchè le api della sua casa sono così enormi?? Se una di quelle mi avesse svegliata posandosi sulla mia faccia (povero Bilbo), sarei morta d’infarto!
Thranduil: ehm… non l’ho mica tanto capito questo qua. E’ un po’ ambiguo… per cui lascio recensirlo a chi lo ha capito più di me.
Legolas: che c’è da dire oltre a quello che già è stato detto? In bene o in male è tornato che lo vogliamo o no. Si integra bene nel film? Sì. Quindi basta questo.
Tauriel: prima di vederla in azione pensavo peste e corna di un personaggio messo lì giusto per far vedere una donna (e sono stata fine) nel film, però tutto sommato non mi dispiace. Non è per nulla antipatica, è una combattente con i contro co..ltelli che sa il fatto suo. Si può definire politically correct! 🙂 E al final della fiera il triangolo è pure carino, nonostante.. caspita Kili, sei un guerriero, quante volte in mezz’ora ti fai salvare la vita da lei???
Sauron: lo vediamo finalmente un po’ meglio, è stata una genialata quella di mostrarlo in silhouette nera (lol) che diventa la pupilla infuocata.
Il combattimento con Gandalf è stato mitico e, sì, richiamava un po’ quello di Silente e Voldemort, cosa che ho apprezzato. La sfera di magia bianca contro l’ombra nera è sempre un bellissimo riferimento a bene contro male, luce contro oscurità.
Bard & co: il villaggio e gli abitanti di Pontelagolungo sono uno dei punti di forza del film. Sono.. VERI. Reali. Chi ha pensato oltre a me che ciò che succede al villaggio rispecchiasse la situazione italiana?? Quando ho visto sto governatore ciccione con il suo tirapiedi, mi è venuta in mente una certa casta italiana… Dice pure la frase “ah sti abitanti, si lamentano per tutto ma a me chemmefrega dato che so’ ricco..” (non era certo così, non me la ricordo, ma l’idea è quella).

Basta ho finito di tediare la gente. Aggiungo solo una mia ultima nota su Bilbo visto che è il mio preferito: in questo film non si vede tantissimo, uffa!! 🙁 Non sembra nemmeno lui il protagonista di questa avventura (nonostante i suoi tanti coraggiosi interventi per aiutare i nani…), al contrario ognuno dei personaggi è protagonista della propria storia.

Non so se dare 10 o 9, per il momento lascio 9 ma ci rifletterò sopra.

6 commenti

  1. alex10 / 17 Dicembre 2013

    Complimenti per la recensione @kagura
    Tuttavia, ci sono alcune tue riflessioni che non condivido per niente…forse, però, è perché abbiamo un modo di vedere le cose un po’ diverso O.o

    Comunque, non concordo affatto che il combattimento fra Gandalf e Sauron ricordava quello di Voldemort e Silente…o almeno, a me non lo ha ricordato XD

  2. Kagura / 17 Dicembre 2013

    Sì effettivamente è una recensione tutta basata su riflessioni soggettive, se avessi dovuto essere oggettiva alcune cose le avrei cambiate..
    E, ops, forse avrei dovuto scrivere che A ME il combattimento tra Sauron e Gandalf ricordava quello di Silente e Voldemort.. ma sono anche sicura che ciò NON era voluto da PJ. 😀

  3. Kagura / 17 Dicembre 2013

    Sì effettivamente è una recensione tutta basata su riflessioni soggettive, se avessi dovuto essere oggettiva alcune cose le avrei cambiate..
    E, ops, forse avrei dovuto scrivere che A ME il combattimento tra Sauron e Gandalf ricordava quello di Silente e Voldemort.. Di una cosa sono sicura: il riferimento ad HP NON era voluto da PJ. 😀

  4. alex10 / 17 Dicembre 2013

    Qualche difettuccio, nel complesso, si può riscontrare anche in questo secondo film…diciamo che anche il mio è un 9 e mezzo…però, come il precedente, è un film che raggiunge una certa grandezza nonostante la realizzazione sia tutt’altro che semplice (in realtà il difficile è renderlo un buon film….a farlo male chiunque poteva pensarci).
    Quel che è sicuro è che parecchie critiche pesanti (e certe anche offensive verso PJ) che vengono rivolte a questo film sono ingiustificate e si tende a farlo perché oramai va di moda. Prima mi irritavo leggermente ma ho imparato a sorriderci su perché non ha importanza , PJ è da ammirare, chi non ci riesce a farlo so’ fatti suoi 😀 😀
    Pensavo che questo film avrebbe avuto maggior successo anche agli oscar, ma sto cominciando a ricredermi…al massimo gli danno qualche premio tecnico, secondo me è ingiusto. 😉

  5. Kagura / 17 Dicembre 2013

    Per gli italiani è sempre di moda criticare (poi ce ne usciamo coi cinepanettoni.. -.- vabbè và..) purtroppo. Come dici tu, PJ è da ammirare e il film è stupendo. <– giudizio forse poco oggettivo, ma a me è piaciuto tanto, sono moooolto tentata di tornare in sala.
    Per gli oscar.. sicuramente non andrà meglio del primo, già le nomination sono pochine.. purtroppo.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext