Recensione su Come ti ammazzo il bodyguard

/ 20175.736 voti

Il voto sarebbe un 6.5 / 11 Agosto 2018 in Come ti ammazzo il bodyguard

Discreto film volgare, violento e un po’ ironico.
La guardia del corpo Michael Bryce (Ryan Reynolds) è il top della categoria ma dopo la perdita di un suo cliente, la sua carriera precipita.
Dopo due anni viene chiamato dalla sua ex ragazza, l’agente dell’Interpol Amelia Roussel (Elodie Yung), per la protezione di un importante testimone.
Michael scoprirà che deve proteggere la sua nemesi, il killer Darius Kincaid (Samuel L. Jackson), che deve testimoniare contro il dittatore bielorusso Dukhovich (Gary Oldman).
Buddy movie con la coppia che non fa che litigare ma il lungo legame con le loro vite a rischio aumenterà anche l’amicizia tra i due. Pensavo si puntasse di più sull’ironia invece la volgarità (linguaggio scurrile con una parolaccia ogni 2 parole) e la violenza la fanno da padroni. Comunque il film è godibile con un ottimo ritmo.
Nel resto del cast da citare Salma Hayek (anche lei si adegua al linguaggio del film) nei panni della moglie di Kincaid, Richard E. Grant è il vicecapo dell’Interpol.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext