Recensione su The Hateful Eight

/ 20157.6631 voti

Quentin è sempre Quentin. / 11 Febbraio 2016 in The Hateful Eight

O lo ami o lo odi. E io lo amo incondizionatamente, altroché; purtroppo però stavolta non è riuscito a convincermi fino in fondo.
Mi trovo molto d’accordo con la premessa della recensione di @Stefania, più giù: anch’io, se c’è una cosa che mi aspetto dal cinema di Quentin Tarantino, è che mi diverta e mi intrattenga senza farmi notare il trascorrere del tempo. Stavolta però l’ho notato eccome: a un certo punto persino io, come le due amiche con cui sono andata a vederlo, mi sono chiesta, “Ma quando finisce?”. Pessimo segno, già.
Quentin però, dicevo, è sempre Quentin e per fortuna non sono mancate le cose che più amo del suo cinema, come i dialoghi fulminanti e surreali, supportati da attori bravissimi e tutti in parte (magnifico come sempre Samuel L. Jackson e perfetta Jennifer Jason Leigh, mi è piaciuta moltissimo); da qui la sufficienza, perché in fondo a Quentin non potrei mai assegnare un voto negativo.
Aspetto con ansia il suo prossimo film.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext