The Green Inferno

/ 20135.380 voti
The Green Inferno

Un gruppo di ecologisti si reca in una regione sperduta dell'Amazzonia, per fermare l'abbattimento indiscriminato di alberi e vegetazione che comporterà inevitabilmente la distruzione di un intero ecosistema. Vittima di un incidente aereo, il gruppo finisce nelle mani di una tribà antropofaga.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: The Green Inferno
Attori principali: Lorenza IzzoLorenza IzzoAriel LevyAriel LevySky FerreiraSky FerreiramaschioNicolás MartínezKirby Bliss BlantonKirby Bliss BlantonMagda Apanowicz, Matías López, Daryl Sabara, Aaron Burns, Ignacia Allamand, Mary Dunworth, Ramón Llao, Cody Pittman, Stefano Villabona, Richard Burgi, Antonieta Pari, Tatiana Panaifo, Percy Chumbe, Eusebio Arenas, Sally Rose, Clara Vázquez, Paz Bascuñan, Mostra tutti
Regia: Eli RothEli Roth
Sceneggiatura/Autore: Eli Roth, Guillermo Amoedo
Colonna sonora: Manuel Riveiro
Fotografia: Antonio Quercia
Costumi: Elisa Hormazábal, Kama K. Royz
Produttore: Eli Roth, Jason Blum, Nicolás López, Molly Conners, Miguel Asensio Llamas, Christopher Woodrow, Maria Cestone, Sarah E. Johnson, Hoyt David Morgan, Michael Joe
Produzione: Perù, Usa, Cile
Genere: Thriller, Horror
Durata: 100 minuti

Dove vedere in streaming The Green Inferno

Boiata / 4 Marzo 2017 in The Green Inferno

Un gruppo di ambientalisti va a rompere le scatole in Perù e finisce mangiato e smembrato nei peggio modi da una tribù di indigeni. Tutto qui il film. C’è veramente poco da dire, sbudellamenti random, cast sconosciuto e ben poco convincente, nessuna paura o tensione, niente di niente. Non sono un grande fan degli horror, anzi, di Eli Roth mi sa che ho visto solo il corto “Orgoglio della Nazione” di Bastardi Senza Gloria (ed era molto forte, sul serio, altro che sta roba) e l’ho guardato praticamente sulla fiducia del fatto che è un grande amico di Tarantino, per vedere un po’ che cosa ha appreso. Direi assolutamente niente. Ok che questo film vuole essere un omaggio a Cannibal Holocaust -che non ho visto, ma credo che al suo tempo, le reazioni clamorose che suscitò, forse hanno quasi legittimato la creazione di un titolo così discusso e comunque realmente violento. L’unica cosa che mi è piaciuta di fatto è come vengono dipinti gli ambientalisti & co. (dai, diciamo un certo tipo, siamo politicamente corretti): un branco di opportunisti, figli di papà, pronti a tutto per portare avanti i loro ideali spesso e volentieri idioti. Sperando di non avere insultato nessuno, posso solo dirvi che il vero Green Inferno si trova in Germania, magari fare un bel film sul Nordschleife sarebbe stato meglio. Comunque io ho dato un voto basso, magari agli appassionati di sbudellamenti, sangue, cannibalismo & co. piacerà di certo (oltretutto io credo di aver visto una versione tagliata, vietata solo ai minori di 14 anni e sicuramente edulcorata dalle scene un po’ più clamorose. Ma del resto non sono uno che si impressiona per queste cose, e, come detto, quando le scene violente sono fini a se stesse, non fanno magari nemmeno ridere -per dire, un film come Crank è pieno di violenza e morti assurde, ma è in un contesto di action-comedy azzecato, questo è un horror che non fa per niente paura, non ti resta un bel niente del film. Eli, fatti dare due (o tre) lezioni da Quentin che conviene mi sa.

Leggi tutto

Uno scialbo omaggio al genere… / 27 Marzo 2016 in The Green Inferno

Forse Eli Roth pensava di far bene, ma questa specie di omaggio ai film di cannibalismo risulta senza nessun impatto visivo, può essere un horror di serie B (o Z) senza tanti elogi.
Dove sta la crudeltà che recita il poster? Ho visto horror più sconvolgenti, questo era quasi un comico (dato il grande cast di pivelli che urlano e strillano!)
Roth torna agli “Hostel”: facevano un pò pena ma erano meglio… Mah, robaccia.
4.

Leggi tutto

The Vegan Inferno / 17 Febbraio 2016 in The Green Inferno

Ancora non ho capito se Eli Roth ci è o ci fa. Che voleva fare questa volta? un film comico? uno splatter? un’omaggio? Boh. Il ragazzo mi è simpatico ma come cineasta non mi colpisce.

A livello estetico il film è girato quasi interamente con camera a mano risultando sempre molto mosso, mentre la fotografia è da sceneggiato televisivo austriaco.
Ad attori mediocri l’arduo compito di rendere credibili battute prive di qualsivoglia pathos.

A fine visione mi sono addentato un braccio…così…giusto per curiosità…sa di pollo.

Leggi tutto

Imbarazzante / 29 Settembre 2015 in The Green Inferno

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Erano anni che non ridevo così tanto al cinema.. scene “fantozziane” ed un susseguirsi di colpi bassi. Il film non è nemmo spaventoso a mio avviso ne tanto più splatter di altri.
… leggi solo se vuoi spoiler ohai visto il film…















Io davvero non so cosa passava nella testa di Roth per fare un film conbattute simili “oh amore ti tolgo al freccia così respiri ” e glie ne arriva una nel cranio, il tipo che si masturba per spezzare la tensione , il salto nell’ acqua della tipa che sfocia in una voragine e viene inghiottita….. mamma mia il risveglio dall’incubo e i titoli di coda son davvero una presa per il culo…
Per me sto film è una cagata atomica.

Leggi tutto

Bello…ma… / 25 Settembre 2015 in The Green Inferno

Dopo due anni di trepidante attesa sono riuscita finalmente a vedere questo film.
Che dirvi. E’ tecnicamente un buon film con attori bravi e preparati…ma…troppo clamore per nulla. Ho visto decisamente di peggio in tutti questi anni, per cui non ho compreso la decisione di vietarlo ai minori di 18 anni. A parte questo…forse dovevano fargli meno pubblicità. Mi ero caricata tantissimo e poi? Mi aspettavo l’erede di ‘Cannibal Holocaust’ e invece non ci siamo proprio. Sigh.
Resta comunque un film da 6.5 per tutto il resto. (metto 7 perché non mi permette di mettere la mezza stellina)

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.