2016

The Great Wall

/ 20165.677 voti
The Great Wall
The Great Wall

Cina. I mercenari europei William Garin e Pero Tovar sono stati catturati dai misteriosi militi dell'Ordine Senza Nome e tenuti prigionieri all'interno di una fortezza dove è rinchiuso un altro occidentale, Ballard, che, da tempo, progetta la fuga. I guerrieri sono pronti a combattere contro sconosciute forze soprannaturali che minacciano l'intera umanità: la Grande Muraglia cinese potrebbe essere l'unico avamposto in grado di contenere l'attacco letale.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: The Great Wall
Attori principali: Matt DamonJing TianWillem DafoeAndy LauPedro PascalZhang Hanyu, Lu Han, Lin Gengxin, Eddie Peng, Huang Xuan, Ryan Zheng Kai, Cheney Chen, Pilou Asbæk, Numan Acar, Bing Liu, Karry Wang, Johnny Cicco, Vicky Yu
Regia: Zhang Yimou
Sceneggiatura/Autore: Doug Miro, Tony Gilroy, Carlo Bernard
Colonna sonora: Ramin Djawadi
Fotografia: Stuart Dryburgh
Costumi: Mayes C. Rubeo
Produttore: Jon Jashni, Peter Loehr, Charles Roven, Thomas Tull, Alex Gartner, La Peikang, Jillian Share, E. Bennett Walsh, Zhang Zhao
Produzione: Cina, Usa
Genere: Orientale, Thriller
Durata: 103 minuti

Il voto sarebbe un 7.5 / 9 Luglio 2018 in The Great Wall

Bel film d’azione su una delle leggende sulle motivazioni della costruzione della Muraglia cinese.
William (Matt Damon) e Tovar (Pedro Pascal) sono due mercenari europei che sono in Cina con uno scopo: recuperare l’innovativa polvere nera (la prima polvere da sparo) per portarla nel loro continente. Inseguiti da un gruppo di uomini armati, sopravvissuti solo loro due da un misterioso attacco notturno, giungono a un Grande Muro dove vengono catturati dalle truppe imperiali dell’esercito cinese. Scopriranno che non sono i militari quelli che dovranno temere.
Il film era nato con l’idea di un kolossal commerciale con la collaborazione tra Usa e Cina; sotto questo punto di vista non è andata granchè ma il film ha un ottimo ritmo, azione e un po’ di ironia.
William che ha sempre combattuto per soldi, vede finalmente uno scopo nella sua vita; difendere e aiutare una popolazione con le sue capacità di combattimento. Al contrario l’amico Tovar è più legato ai soldi e al guadagno. Avvincenti i combattimenti con le creature; bella tosta la donna a capo dell’esercito cinese, il comandante Lin (Jing Tian).
Nel resto del cast da citare Willem Dafoe nei panni di Sir Ballard, uno degli europei giunti alla muraglia per cercare la polvere nera prima di William, mentre Andy Lau è lo stratega Wang.

Leggi tutto

I mostri di giada / 11 Luglio 2017 in The Great Wall

Il monster movie di Zhang Yimou; accostare un genere tipico del circuito blockbuster al regista di Lanterne rosse sembra un ossimoro, e invece… Mega produzione con effetti visivi della famosa ILM a livelli stratosferici, con creature zannute dall’accattivante design, ennesima rielaborazione in verde giada dei mannari jacksoniani. Un buon soggetto che si dipana in una sceneggiatura assai banale. Però dai, un discreto filmetto per l’estate, mind relax.

Leggi tutto

Mah… / 2 Marzo 2017 in The Great Wall

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Visto ieri sera, ad oggi posso dire questo, dopo averlo metabolizzato bene: questo film non ha molto di che parlare, una volta detto del grande impatto visivo davvero eccellente e i discreti effetti visivi…
Matt Damon e company scappano da certi tizi che non si sà chi sono nè dove vivono, vengono catturati e rinchiusi nella fortezza della Grande Muraglia e si ritrovano in questa lotta tra bene e male (?), dove il male non si sà che cosa sia, da dove venga e perché… e questa lotta che visivamente affascina, dai colori ai costumi, è estenuante quanto lo sforzo di conoscere i personaggi, senza capirci niente.
Poteva essere molto meglio, magari ne veniva fuori anche una trilogia, con un prima e un dopo. E invece si riduce a queste due orette senza davvero raccontarci nulla. Mi sono piaciute solo le tattiche di combattimento e le creature in sè.
Mi resta in testa solo una domanda: ma ‘sta muraglia, l’avranno creata davvero per mostri simili!? Ahahahha.
5. Bocciato direi.
Ps: forse era meglio che andavo a vedere “Logan”!

Leggi tutto

La produzione è il vero tema interessante / 1 Marzo 2017 in The Great Wall

Più che del film bisognerebbe parlare del contesto produttivo che lo ha generato (di cui mymovies.it, nella sua nuova veste restaurata, fa un focus molto interessante): una collaborazione Cina-USA che si muove in ambienti economico-politici estremamente interessanti.
Converrebbe parlare di questo, perché il film non si avvicina nemmeno all’eleganza (narrativa, poetica e formale) del genere wu xian pian cinese, di cui Yimou è portabandiera dai tempi di “Hero”, e non cerca certo di riproporne l’essenza (nemmeno cercata in realtà, l’operazione “The Great Wall” è tutt’altra cosa), in accordo ad una sceneggiatura di matrice americana decisamente poco brillante, che appiattisce i personaggi e spesso non giustifica gli eventi.
Rimane la grande classe registica, la fotografia folgorante, le coreografie e gli effetti speciali. E poi il contesto produttivo di cui parlavo prima.

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.