Il grande Gatsby

/ 19746.790 voti
Il grande Gatsby

1925. Nick, un giovane agente di borsa, trascorre le vacanze estive in un cottage situato sul limitare di una grande proprietà: la villa del proprietario, il misterioso Gatsby, ospita molto spesso giganteschi festini a cui la créme newyorkese in vacanza nel New England desidera ardentemente partecipare. Nick diventa amico dell'uomo e si trasforma in messaggero d'amore tra lui e Daisy, una cugina di Nick, con cui Gatsby aveva avuto una relazione platonica prima della Grande Guerra.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: The Great Gatsby
Attori principali: Robert RedfordMia FarrowBruce DernKaren BlackSam WaterstonLois Chiles, Scott Wilson, Howard Da Silva, Roberts Blossom, Edward Herrmann, Elliott Sullivan, Arthur Hughes, John Franchi
Regia: Jack Clayton
Sceneggiatura/Autore: Francis Ford Coppola
Fotografia: Douglas Slocombe
Produttore: David Merrick
Produzione: Usa
Genere: Drammatico, Romantico
Durata: 144 minuti

24 Marzo 2015 in Il grande Gatsby

Mia Farrow ricorda la Flavia Vento dei momenti migliori (o peggiori, fa lo stesso).
Avrei voluto guardarlo fino in fondo solo per veder almeno morire due personaggi, ma non ce l’ho fatta.

5 Febbraio 2014 in Il grande Gatsby

Mia Farrow è perfetta, con quell’aria sciupata dalla vita, una bellezza velata dalla malinconia. “Tu non sei mai stato sentimentale, J” con l’ingenuità negli occhi azzurri che non comprende perché le giovani ricche non sposino i giovani poveri.
Lui vive in un passato che non hai mai dimenticato, plasmato fino a farlo diventare futuro.

4 Settembre 2013 in Il grande Gatsby

non mi è mai capitato di dirlo, ma…è più bello il film del libro! Ha reso perfettamente le immagini che uno si aspetta leggendo la la trama del libro, anche se manca la gran parte della storia del narratore.

Due @@ così. / 6 Agosto 2013 in Il grande Gatsby

Jack Clayton firma la terza trasposizione cinematografica dell’epocale opera di Francis Scott Fitzgerald, adattata per l’occasione da Francis Ford Coppola.
“Allora dev’essere un bel film” direte voi (l’ho pensato anche io). E invece no!

Il grande Gatsby (almeno questa versione, le altre ancora non le ho viste e mi è anche passata la voglia) è un’opera lenta, patetica e soporifera, una storia d’amore da “due palle così”, (triste come tante e scialba come poche) ambientata tra l’elite di un gruppo di ricchi che non sa come trascorrere le proprie giornate, essendo intrappolati in matrimoni di convenienza, insoddisfacenti e soffocanti, e nella loro intoccabile classe sociale fancazzista.

E quindi cosa pensano bene di fare!? Di incasinarsi la vita con tradimenti e amori impossibili, tanto i soldi ce l’hanno, chi gli prepara il pranzo.. pure. Non hanno grandi preoccupazioni a cui star dietro.

Di irritante c’è ancor più una sceneggiatura che fa acqua da tutte le parti, con personaggi languidi ed insulsi che si riempiono la bocca di parole insipide e prive di spessore, sempre a piagnucolare per cose inutili. Daisy in primis meriterebbe la pena capitale per quant’è fastidioso il ruolo che interpreta, sebbene Mia Farrow sia incantevole e un’ottima Mrs Buchanan, donna frivola, ricca e viziata, incomprensibilmente amata da tutti.

L’intero il costrutto è teatrale e finto e si percepisce perfettamente l’aura antiquata che questo film emana di minuto in minuto. C’è troppo di tutto. L’opulenza e la pesantezza sono di casa. Troppi balli. Troppi sguardi. Troppe inquadrature (tranquillamente evitabili). Troppi personaggi stupidi. Troppa inutilità ostentata a scapito di elementi forse più interessanti, come poteva essere il personaggio di Gatsby stesso, confinato in un limbo di “eterno amante”.

E non è bastato lo sguardo glaciale e penetrante di Robert Redford a migliorare la situazione.

Leggi tutto

Vedere il primo Gatsby dopo il remake… / 2 Agosto 2013 in Il grande Gatsby

Ti fa apprezzare di più il secondo film. Quello più recente.

inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.