8 Recensioni su

Regali da uno sconosciuto - The Gift

/ 20156.2130 voti

Il voto sarebbe un 6.5 / 9 Luglio 2020 in Regali da uno sconosciuto - The Gift

Discreto thriller con debutto alla regia di Joel Edgerton.
Una coppia, Simon (Jason Bateman) e Robyn (Rebecca Hall), si è appena trasferita in una casa in California da Chicago; un giorno lui viene
avvicinato da un suo vecchio compagno di scuola, Gordon (Joel Edgerton), che inizia a insidiarsi nella sua vita.
L’inizio sembra quello di un classico thriller già visto e rivisto (non ultimo “L’intruso) ma poi verso metà film si cambia registro;
perchè lo psicopatico non sembra così strano e si inizia a dubitare degli atteggiamenti del marito. Ed è in questo modo che il film
funziona abbastanza bene con un buon crescendo di tensione che ti mette anche in dubbio per chi “tifare”.

Leggi tutto

Esordio precisino / 10 Luglio 2018 in Regali da uno sconosciuto - The Gift

Ordinatissimo esordio alla regia (di un lungometraggio) per l’attore australiano Joel Edgerton. Quello che, inizialmente, può sembrare un home invasion (coppia traslocante con cane giuggiolone + super casa un po’ isolata con un sacco di vetrate) è un interessante thriller psicologico che, se pure propone temi un po’ triti per il genere, come la manipolazione della verità, si mantiene interessante fino alla fine.
Narrativamente, ho apprezzato il finale che apre scenari di insondabile tormento interiore.
Buona prova degli attori.

Leggi tutto

Che esordio! / 22 Agosto 2017 in Regali da uno sconosciuto - The Gift

Un thriller psicologico di rara efficacia e bellezza di questi tempi.
Esordio dietro la macchina da presa per Joel Edgerton che si ritaglia anche la parte del “cattivo”. Proprio la sua parte è quella più convincente, meglio interpretata e probabilmente meglio scritta (dallo stesso Edgerton).
Se la cavano anche Bateman e Hall, ma la scena la ruba senza dubbio l’attore australiano, pur non essendo il protagonista.
Sul finale, direi che è perfetto così, di libera interpretazione.

Leggi tutto

Grandissimo debutto! / 13 Marzo 2017 in Regali da uno sconosciuto - The Gift

Veramente una bella sorpresa in positivo il debutto di Joel Edgerton come regista. Diamo un’occhiata alla storia: una coppia si trasferisce a Los Angeles. I due, Simon e Robyn sono interpretati da Jason Bateman e Rebecca Hall. Il marito è ricco e vivono in una bella casa. Un giorno in un negozio si imbatte per caso, senza riconoscerlo, in Gordon (lo stesso Edgerton), un suo vecchio compagno di classe. Il tizio sembra un tipo timido e dopo essersi risalutati, sembra finita lì. Invece, già dal giorno dopo, “Gordo” comincia a lasciare regali, anche abbastanza grossi, alla famiglia. Simon però non lo vede di buon occhio, lo trova strano, come lo aveva sempre considerato strano anche a scuola e pensa che punti alla sua moglie, che non è dello stesso parere. Dopo che Simon decide di chiudere il rapporto con l’ex compagno, cominciano a succederne di ogni, ed è proprio lì che il film si fa ancora più interessante e coinvolgente, proponendo una situazione che, almeno personalmente non mi aspettavo e che andrà ricercata nel passato. E’ bene non dire troppo per non rovinare la sorpresa. Basta solo dire che è un debutto coi fiocchi per Edgerton che recita anche in modo convincente così come gli altri due protagonisti. Trama per nulla scontata, tensione in crescendo e sorprese inattese: così si fa! Speriamo che Edgerton continui così, perché ci aspettano altri ottimi film se saranno tutti di questo stampo.

Leggi tutto

Cosa aspettarsi da chi regala del Vetril? / 2 Settembre 2016 in Regali da uno sconosciuto - The Gift

Buon ritmo, buona atmosfera e brava protagonista, al cui punto di vista è affidato il compito di guidarci attraverso un piccolo thriller a conduzione casalinga, nel quale non si sa da che parte schierarsi: all’angolo del prepotente e bugiardo Bateman, o dalla parte dello strambo e rancoroso Edgerton?
Nel dubbio, ci si limita a commiserare la Hall, neomamma di figlio di padre ignoto (o incerto, forse è meglio).
Il film qualche colpo (colpetto) di scena lo offre pure, ma il pregio più importante sta altrove (al di là dell’interpretazione attoriale, s’intende), e cioè in una morale personalmente da sempre condivisa: se ti imbatti in un ex compagno di scuola, trasformarti in perverso feticista: guardati i piedi e passa avanti. Trattasi di sopravvivenza.

Leggi tutto

RAGING BULLO / 23 Luglio 2016 in Regali da uno sconosciuto - The Gift

Compitino ben svolto. Tutto funziona bene senza picchi e senza cadute. La sceneggiatura è prevedibile ed infatti ho più volte profetizzato quello che sarebbe accaduto da li a poco. Bravi i tre protagonisti in egual misura. Si segue bene e l’aspetto più interessante è la veridicità della storia…la paranoia, i traumi mai superati, l’ansia…tutto è trattato con una certa plausibilità.

Voto: 6,5

Leggi tutto

Buon thriller, 6.5 / 9 Maggio 2016 in Regali da uno sconosciuto - The Gift

Un buon thriller per il regista Joel Edgerton (tra l’altro protagonista del film nel ruolo di Gordon), uno stile come molti altri ma con un qualcosa in più. Suspence e disturbo caratterizzano questo film, un finale inquietante e un pò inaspettato.
Un thriller da vedere, che può piacere o meno. Ma bravi i protagonisti.
6,5.

Molto bello, però… / 26 Marzo 2016 in Regali da uno sconosciuto - The Gift

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Mi è piaciuto molto questo film, e sono stata felice di averlo visto. Però che finale e? cosa dice Gordo alla moglie di Simon quando sono nella stanza che lei addirittura fa chiudere la tendina quando è nella nursery con loro figlio? il braccio rotto di Gordo si capisce essere una montatura, perché? secondo me doveva concludersi in modo differente. Il 7 sta per questo, il film e da 9 perché non è noioso o vuoto, ma non da un finale così.

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.

Non ci sono voti.