Recensione su Getaway!

/ 19727.436 voti

Adrenalinico e androcentrico / 11 Novembre 2013 in Getaway!

Per diversi tratti, questo film sembra una perfetta pulp machine. Inseguimenti e sparatorie altamente spettacolari, leggermente piccante, un protagonista – Steve McQueen – magnificamente freddo, determinato, con una riserva appena sufficiente d’amore verso la sua compagna di fughe. Ecco, un paio di voti Peckinpah me li perde per l’eccesso di virilismo; non voglio fare il moralista, questo è di per sè un genere androcentrico, ma c’è un filino di autocompiacimento nel machismo dei protagonisti; sia nello sbambolamento dell’oca di turno da parte del cattivo Al Lettieri, sia nello schiaffeggiamento fisico e morale di McQueen nei confronti della brava (seppure un po’ brown barbie) McGraw.
Resta un grandissimo film, adrenalinico come pochi altri, e non poteva essere altrimenti con un soggetto firmato nientemeno che da sua maestà il re del noir americano Jim Thompson, e l’ adattamento a screenplay di Walter Hill. Gran finale con uno dei miei “gregari” preferiti, il baffuto e simpatico Slim Pickens.

13 commenti

  1. Bisturi / 15 Novembre 2013

    Mi sembra di capire che hai apprezzato @paolodelventosoest 🙂
    Tra l’altro citi il grande Jim Thompson che scrive il soggetto che non è altro che un adattamento del suo romanzo “In fuga” da cui appunto è tratto il film!!!

    • Bisturi / 15 Novembre 2013

      Una parentesi sul virilismo di cui parli nella recensione. Questi erano film machi, è vero, ma anche onesti nel trattare certe dinamiche nel rapporto uomo donna. Insomma il personaggio della Mcgraw non è proprio ingenuo, anzi, è abbastanza controverso e gli schiafi che riceve da Mcqueen sono meritati, lei stava per tradirlo, salvo un ripensamento all’ultimo minuto. In un film “finto” e buonista di oggi, probabilmente, lui sarebbe stato cornuto e contento e l’avrebbe abbracciata sorvolando su tutto il resto e basanndosi soltanto sull’ultimo plateale gesto di lei che gli salva la vita. Per me è giusto così, da Mcqueen poi non avrei accettato altro. 😉

  2. paolodelventosoest / 15 Novembre 2013

    Sì in definitiva ho più che apprezzato, anche se con le riserve di cui sopra. Jim Thompson un grandissimo, mi chiedevo se avessero mai fatto una trasposizione del suo più celebre “Colpo di spugna”… Ci vedrei alla grande un soggetto per i Coen!

  3. michidark / 7 Gennaio 2014

    Gran film! Io ho trovato straordinario il viaggio parallelo a quello dei protagonisti, con quel patetico veterinario umiliato in ogni modo dalla moglie scema e il cattivo. Secondo me non è neanche così “androcentrico” come dici, contando che la sceneggiatura è di Hill, regista di un film che trovo insopportabile per il troppo machismo (al limite del ridicolo), il tanto osannato The Warriors.

    • Bisturi / 7 Gennaio 2014

      The Warriors è da scuola di cinema, perdonami, un film d’azione davvero sublime. Il machismo di quel film è giustissimo e nemmno così spudorato, infondo erano dei ragazzi che dovevano essere dei duri per via della loro condizione sociale. Soprattutto non è così spudorato se confrontanto al vero ridicolo cinema muscolare degli anni ’80 dei vari Stallone, Schwarzenegger e Norris, quelli si machisti, ridicoli (anche se non tutti) e un pò fasci! @michidark

      • michidark / 7 Gennaio 2014

        Il fatto è che non ho mai capito perché sia “da scuola di cinema”. Dovrebbe essere un film che punta tutto sulla tensione: non aver vie di fuga, non saper dove andare, essere braccati, ecc…, ma non mi ha mai dato un senso di tensione, non ho mai provato un reale senso di rischio o paura, sarà un problema mio. Per me è un film d’azione molto maschio (invecchiato pure maluccio), non riesco ad elevarlo a qualcosa di più. Tipo: Deliverance ha vagonate di tensione in più, e questo Getaway pure (la sparatoria nell’albergo, o tutta la scena della rapina, quella sì, è da scuola di cinema). Poi, vabbè, son gusti 😉 @Bisturi

          • Bisturi / 7 Gennaio 2014

            Hai citato Deliverance un altro grande, grande film. Ma “The Warriors” è un film riuscito, è un film di regia, di fotografia e di montaggio, gli attori sono tutti discreti non c’è il grande interprete o la star, cosa di cui può vantarsi il bellissimo “Deliverance”. Poi scuola di cinema è relativo, per me le scuole di cinema sono solo delle fregature, era per sottolineare che è un film importante per certi meccanismi dell’action e anche una grande lezione registica! @michidark 😉

          • alex10 / 7 Gennaio 2014

            non c’entra un caz*o e forse è a sproposito, lo so XD però sul discorso della scuola di cinema a me piace tantissimo la frase di tarantino:
            “Non sono mai andato ad una scuola di cinema; sono andato a vedere film.”

  4. michidark / 7 Gennaio 2014

    Bella frase, non la conoscevo. @alex10

    • alex10 / 7 Gennaio 2014

      😉 riguardo a getaway non credo di averlo mai visto, in effetti se riesco a gestire un po’ il tempo, fra studio ed il resto, dovrei dare una rispolveratina al buon peckinpah, ed anke a walter hill (perchè secondo me è forte) ! 😉

Lascia un commento

jfb_p_buttontext