?>Recensione | The Execution of Mary, Queen of Scots | Senza...

Recensione su The Execution of Mary, Queen of Scots

/ 18955.33 voti

13 febbraio 2013

Prodotto da Thomas Edison e diretto da Alfred Clark, si tratta del primo film di genere storico nonché il primo film con un ancorché rudimentale montaggio (lo stacco sul fotogramma in cui viene sostituita l’attrice con il manichino è peraltro abbastanza evidente).
Parliamo dei pionieri del cinema e quindi è sicuramente da apprezzare il coraggio nell’aver proposto un soggetto così esplicito e in modo così crudo, andando subito al sodo.
Peccato per la mancata coerenza storica: Maria Stuarda, secondo quanto riportano i commentatori dell’epoca (Fraser, “Maria Stuart – La tragedia di una regina”), fu uccisa con due colpi di scure, e non con uno, in quanto “Il primo fracassò parzialmente la nuca (…) Il secondo colpo recise completamente il collo, fatta eccezione per un tendine, che fu infine tagliato usando la scure come una sega”.
Ma probabilmente per i mezzi e per lo stomaco degli spettatori dell’epoca sarebbe stato davvero troppo.

4 commenti

  1. yorick / 13 febbraio 2013

    Questo film ha più recensioni di Satantango, non ci posso credere. Siamo proprio un paese che merita i propri governanti >.<

  2. hartman / 13 febbraio 2013

    @yorick guardalo pure tu, dura meno di 1 minuto e lo trovi su youtube.. (forse per quello che ha più recensioni di Satantango, che dura quanto la gestazione di un orango e probabilmente ha lo stesso effetto) 😀

    • yorick / 13 febbraio 2013

      Lo vidi, lo vidi. E onestamente ‘sto cinema non mi piace. Pure Melies, cioè, non mi dice niente. E non ci trovo nessuna genialità nell’aver fatto qualcosa per primo, anzi. Falla centocinquant’anni dopo, e sorprendi ugualmente il pubblico: allora, e solo allora, sei un genio. ‘sta roba è roba invecchiata male, malissimo, @hartman… E per quanto riguarda Satantango… vabbé, stendiamo un velo pietoso: quand’è che lo guarderai? Lo chiesi anche al mabuse, ma sostanzialmente mi ha riso in faccia. >.<

  3. hartman / 13 febbraio 2013

    ma io infatti ho parlato di pionierismo e di coraggio, mica di genialità..
    solo nella scienza pionierismo e genialità possono coincidere, nel cinema ciò è totalmente escluso.
    Quanto a Tarr ci arriverò, non preoccuparti @yorick.. ora sono preso e mi son potuto concedere questa breve digressione avendo constatato la breve durata..
    Battute a parte, da quello che ho potuto leggere Tarr mi ispira, spero di dedicarmici al mio rientro..

Lascia un commento

jfb_p_buttontext