Facciamola finita

/ 20136.1227 voti
Facciamola finita

Durante un party a casa dell'attore James Franco, la città di Los Angeles e, forse il mondo intero, vengono colpiti da strani fenomeni, molto simili a quelli descritti nell'Apocalisse di San Giovanni.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: This Is the End
Attori principali: James FrancoJonah HillSeth RogenJay BaruchelDanny McBrideCraig Robinson, Michael Cera, Emma Watson, Mindy Kaling, David Krumholtz, Christopher Mintz-Plasse, Rihanna, Martin Starr, Paul Rudd, Channing Tatum, Kevin Hart, Aziz Ansari, Nick Carter, Kevin Richardson, A.J. McLean, Howie Dorough, Brian Littrell, Lo Graham, Douglas M. Griffin, Brian Huskey, Jason Segel, Steffie Grote
Regia: Seth RogenEvan Goldberg
Sceneggiatura/Autore: Seth Rogen, Seth Rogen, Evan Goldberg, Evan Goldberg
Colonna sonora: Henry Jackman
Fotografia: Brandon Trost
Costumi: Danny Glicker
Produttore: Jay Baruchel, Barbara A. Hall, Seth Rogen, Nathan Kahane, Evan Goldberg, Evan Goldberg, James Weaver, Jason Stone, Kyle Hunter, Ariel Shaffir
Produzione: Usa
Genere: Azione, Commedia
Durata: 107 minuti

Fortissimo! / 7 Marzo 2018 in Facciamola finita

Davvero ganzo. Divertente e in qualche modo originale. Praticamente nel film i veri (non gli attori) James Franco, Jonah Hill, Seth Rogen, Jay Baruchel, Danny McBride, Craig Robinson e altri, si ritrovano nel bel mezzo del finimondo (proprio l’apocalisse). Si barricano in casa di James Franco, fanno in qualche modo il razionamento delle provviste ma succede di tutto…….. e ogni piano va a farsi friggere… A me è piaciuto un sacco. Non sono un amante delle commedie ma questa per me è stata divertente!

Leggi tutto

13 Ottobre 2014 in Facciamola finita

Scelto perché consigliato tra i “migliori 10 film del 2013”.
Mah. Volgare, volgarissimo. E io sono tutto tranne che bigotto. La volgarità non mi infastidisce se giustificata. Non mi dà fastidio il vomito nell’esorcista, o se uno caca a terra.
Ma certe scene non hanno davvero motivo di esistere e mi hanno solo annoiato o infastidito.
Il voto è più alto di 1, perché ci sono i Backstreet Boys.

Leggi tutto

Intelligente idiozia. / 6 Settembre 2014 in Facciamola finita

(Sei stelline e mezza)

Baggianata assai curiosa, poiché il film in questione sa giocare in maniera molto intelligente con i registri del metaracconto e del citazionismo, sbracando consapevolmente in una marea di volgarità gratuite ma anch’esse calcolatissime.

Insomma, trattasi di una pellicola caciarona e idiota, ma pianificata con rigore quasi matematico.
Impossibile, quindi, non apprezzarne l’architettura posticcia, forzatamente e stupidamente giovanilistica, utile a reggere il gioco del vero-non vero rappresentato dal fatto che tutti gli attori interpretano (ma, probabilmente, solo in parte) sé stessi. Di reale, qui, paiono esserci solo i nomi delle star ed i titoli dei film da loro interpretati (ancora, realtà contro finzione).
Appare difficile, per esempio, credere che Michael Cera sia davvero come viene mostrato nel film, ma lo spettatore medio, da me qui rappresentato, su cosa si basa, nell’esprimere tale pensiero, se non sui film dal Cera interpretati?
Quanto l’immagine sullo schermo influenza la percezione che abbiamo delle star del mainstream?
Risulta “coraggiosa”, quindi, la scelta di tutti, dal super-edonistico James Franco a Jonas Hill, fino a Channing Tatum, di mostrarsi ossessivamente ridicoli, per mischiare ancora le carte, per confondere lo spettatore, per fargli cascare le braccia, ma con un senso di dubbio.

Ipnoticamente volgare la disquisizione tra Franco e Danny McBride sulle “reazioni” del secondo alla rivista porno messa a disposizione dei sopravvissuti dal padrone di casa: cifra e misura del “gioco” del film.

Leggi tutto

Diciamo 8.5 / 10 Dicembre 2013 in Facciamola finita

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Visto al cinema insieme ad amiche e sconosciuti che ad una certa hanno lasciato la sala probabilmente inquietati dal satanasso pisellomunito. Sì, è volgare, è scemo, è demenziale, è una gigantesca cacata, ma se vi piace il genere questo è probabilmente tra i migliori. Dico una cosa; usare sesso e volgarità per far ridere non significa prendere una scorciatoia, c’è chi usa questi espedienti e comunque non ci riesce. Questi qui anzi esagerano senza paura di oltrepassare il limite. Il film può stare antipatico ma a me è piaciuto, scritto in modo “vero”, personale, la sceneggiatura non sembra progettata, è naturale, è come capita, è buttata lì ma non c’è molta roba in giro che riesce ad essere così tanto assurda ma realistica. La “magia” se così la vogliamo chiamare è che questo gruppo d’amici si è messo lì, ha partorito un’idea schifosa e l’ha portata fino in fondo. Niente è per lo spettatore, un piccolo trionfo dell’individualità… La storia poi osa parecchio, far vedere in maniera così chiara e dissacrante demoni e paradiso e in generale l’apocalisse non è roba che fanno tutti. C’è delirio, malattia, non senso, ecc… E’ sì demenziale ma del tutto opposto ai prodotti americani progettati senza anima a tavolino che escono in serie girati da un regista, scritti da uno sceneggiatore e interpretati da attori casuali, tra l’altro la trama di questo film è ben diversa da tutte le altre del genere. Promosso a pieni voti.

Leggi tutto

7 Dicembre 2013 in Facciamola finita

E’ nato tutto più di un decennio fa con una piccola e sfortunata serie televisiva, Freaks & Geeks, cancellata dopo una sola stagione: il creatore era Judd Apatow e nel cast c’erano tra gli altri, gli allora sconosciuti Seth Rogen, James Franco, Jeson Segel.
Più di dieci anni dopo, grazie ad una serie di riuscitissime commedie sempre targate Apatow, la banda, nel frattempo allargatasi ad altri nomi (Hill, McBride, Robinson ecc…) , si riunisce in casa Franco per questo sgangherato divertissement autoreferenziale, in cui gli attori interpretano loro stessi immersi in uno scenario post apocalittico. Diretto dallo stesso Rogen, che con ha mai nascosto le proprie ambizioni come sceneggiatore, è un film che per essere apprezzato in toto richiede che gli spettatori conoscano gli interpreti e abbiano visto almeno qualcuno dei film che li hanno portati al successo (Pineapple Express e Superbad su tutti). In tal caso ci si diverte davvero molto.

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.