La duchessa

/ 20086.7232 voti
La duchessa

Andata in sposa molto giovane al Duca di Devonshire, Lady Georgiana diventò presto una figura illustre ed influente nell’Inghilterra della fine del ‘700. Una donna amata da tutti, meno che da suo marito che la soffocò sotto il peso del matrimonio.
Ilcinemasecondome ha scritto questa trama

Titolo Originale: The Duchess
Attori principali: Keira KnightleyRalph FiennesCharlotte RamplingDominic CooperHayley AtwellAidan McArdle, Simon McBurney, Bruce Mackinnon, Georgia King, Alistair Petrie, Patrick Godfrey, Richard McCabe, Andrew Armour, John Shrapnel, Justin Edwards, Kate Burdette, Michael Medwin, Calvin A. Dean, Hannah Stokely, Emily Jewell, Luke Norris, Eva Hrela, Poppy Wigglesworth, Emily Cohen, Mercy Fiennes Tiffin, Sebastian Applewhite, Angus McEwan, Laura Stevely, Benjamin Noble, Max Bennett, Camilla Arfwedson, Fiona Sheehan, Sarah Wyatt, Thomas Arnold, Gilbert Wynne, Richard Curzon, Sophia Johnston, Katerina Tana
Regia: Saul Dibb
Sceneggiatura/Autore: Anders Thomas Jensen, Jeffrey Hatcher, Saul Dibb
Colonna sonora: Rachel Portman
Fotografia: Gyula Pados
Costumi: Michael O'Connor
Produttore: David M. Thompson, François Ivernel, Michael Kuhn, Christine Langan, Cameron McCracken, Gabrielle Tana, Carolyn Marks Blackwood, Amanda Foreman
Produzione: Gran Bretagna
Genere: Drammatico, Storia, Romantico, Biografico
Durata: 110 minuti

Senza lode e senza infamia. / 19 Aprile 2013 in La duchessa

Non un film memorabile ma nemmeno uno schifo totale. La sufficienza solo per Keira che ha saputo interpretare un personaggio un po’ fuori dai suoi standard.

Perdibile. / 24 Marzo 2013 in La duchessa

Il film è basato sulla vera storia di Georgiana Spencer, Duchessa di Devonshire, tratto dal romanzo biografico di Amanda Foreman, uscito poco dopo la scomparsa di Lady Diana, sua indiretta parente e vittima della stessa infelice vita coniugale.

Candidato a due Premi Oscar e vincitore per quello ai miglior costumi, La duchessa è un film sentimentale in costume raccontato con eleganza e raffinatezza dal buon cast che lo compone, con un perfetto Ralph Fiennes nella parte del marito-padrone; da scenografie lussuose e da abiti sfarzosi, complicatissimi e ricchi di decori, che richiedono un’attenzione minuziosa per film di questo tipo.

Georgiana Spencer fu una donna che visse nel dolore e nell’agonia dell’infelicità per gran parte della sua esistenza, nonostante l’ammirazione e il sostegno ricevuto da tutti, suo marito escluso.

Rivestì anche i panni di un personaggio di spicco che influenzò sia il campo della moda che quello della politica della sua epoca.
Curiosamente fu anche molto amica della regina di Francia Maria Antonietta, raccontata in Marie Antoinette diretto da Sofia Coppola nel 2006.

Peccato però per l’inconsistenza della trama, che è l’unico anello debole dell’intero lavoro, retto sull’imponenza dell’immagine, bella e curata, la credibilità dei suoi personaggi e la forza di sentimenti tanto estremi e sentiti, come la frustrazione, l’umiliazione e la sofferenza di una donna, imprigionata in un matrimonio orribile e privo d’amore, che però non fanno di certo inumidire gli occhi o piangere il cuore.

Poteva essere un grande lavoro, se fosse stato sviluppato con più brillantezza di contenuti (anche se mi rendo conto che per raccontare la “realtà” c’è da limitare la fantasia), ed invece lo catalogherei tra le “sufficienze vedibili” e/o perdibili.

Leggi tutto

16 Marzo 2013 in La duchessa

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Oh, questo film l’ho fatto pervenire per mia mamma. Che lei per quelle robe alla Emma, o Orgoglio e pregiudizio o James Ivory in generale ci impazzisce. Al di là delle superstramega parrucche&pennacchi, la Duchessa nella pratica è una gnocca ma sfigata assurda, che passa la vita a guardarsi il suo Duca intentissimo nello sbattersi amanti molto, ma molto, più cesse di lei. E fin qui… Per il resto siam tutti in Inghilterra nel ‘700, siam tutti in costume e i nostri abiti sono molto belli. Diciamo film di genere (diciamo anche femminile, va’). Ora mi tocca pure portarlo a un paio di amiche.
Io che su Hollywood sono un po’ lento (e che manco di tutti i Pirati), scopro solo oggi che faccia abbia Keira Knightley. Ma, figa per carità, è uguale a Wynona Rider, che ce ne facciamo?

Leggi tutto

Nè caldo nè freddo. / 12 Luglio 2012 in La duchessa

Non dico che avevo delle aspettative, perchè effettivamente non ho seguito nè critica nè commenti per questo film quindi sono andata molto alla cieca sulla scelta.
L’interpretazione è come al solito divina, io la adoro ma non basta per rendere coinvolgente il film.
Lo sfarzo e l’eleganza sono rappresentati molto bene, così come le atmosfere ma non trovo stupore nella successione degli avvenimenti.
Una storia come un’altra di sofferenza, amori privati, amori obbligati, reclusione delle pulsioni.
A mio vedere avrebbero potuto rendere un pò più “esteso” l’ambito psicologico, si nota che Georgiana ha una mente divina ma purtroppo sono davvero pochi i momenti in cui lo si può notare -tralasciando le restrizioni del periodo storico-
Sarà uno dei film che mi dimenticherò facilmente, sono sincera.

Leggi tutto