Recensione su The Danish Girl

/ 20157.4480 voti

. / 20 Febbraio 2016 in The Danish Girl

Melodramma carino e composto, ristretto alla dimensione più intima dei protagonisti e dei loro pochi amici, esteticamente curatissimo e bellissimo, impreziosito da paesaggi meravigliosi e dai costumi ricchi dell’epoca. Per quanto riguarda il nucleo della storia non c’è poi molta voglia di concentrarsi sull’aspetto più corporeo della faccenda, quello che viene mostrato è semmai il tormento mentale del protagonista e della moglie, pilastro del film con la sua accettazione prima ambigua e poi sempre più affettuosa del cambiamento del marito. Eddie Redmayne ha sicuramente l’aspetto adatto per un ruolo del genere ma alla resa dei conti si lascia andare ad una recitazione troppo estatica, colma di sorrisoni, smorfie e sospiri che ho trovato eccessiva; meglio la Vikander nei panni della moglie, più sfaccettata ed efficace, ma comunque non la mia preferita di quest’anno in ottica Oscar. Nella seconda metà ritengo che il film sia peggiorato, raccontando in maniera più superficiale la storia e concludendo con una scena finale troppo didascalica e sfacciata, nel tentativo non riuscito di far colpo e smuovere lo spettatore, a coronamento di un film pensato e costruito per adeguarsi a tutti gli stilemi del genere.

1 commento

  1. Isabelle / 16 Aprile 2016

    Concordo pienamente, questo film mi ha infastidito

Lascia un commento

jfb_p_buttontext