Recensione su Quella casa nel bosco

/ 20126.3336 voti

Quella Casa nel Bosco: Tu credi di conoscere la storia, tu credi di conoscere quel luogo… apri gli occhi… scopri il segreto nascosto in quella casa. / 21 Agosto 2019 in Quella casa nel bosco

Quella casa nel bosco è un film del 2012, diretto da Drew Goddard (famoso come sceneggiatore di film come Cloverfield e la settima stagione di Buffy, l’ammazzavampiri) e scritto in collaborazione con Joss Whedon che ne è anche il produttore (creatore della serie Buffy, l’ammazzavampiri e The Avengers).
Il film racconta la terribile avventura di cinque ragazzi universitari durante un week-end in una casa (di un parente di uno dei ragazzi) situata in un bosco.
In Quella casa nel bosco non è quello che sembra, infatti, i cinque protagonisti: Dana, Curt, Jules, Marty e Holdend riescono ad arrivare in quella remota e strana casa dopo aver chiesto a un inquietante proprietario di un distributore di benzina sulla strada il quale li avverte che riusciranno ad arrivare ma sicuramente non potranno più tornare indietro da quella casa. Gli amici, nonostante qualche piccola sorpresa iniziale si sistemano con entusiasmo nella casa e non sanno che due tecnici di un sofisticato impianto segreto, li osservano e scommettono insieme ai colleghi, quale sarà lo scenario dell’orrore che i ragazzi sceglieranno inconsapevolmente. Proprio mentre si stanno divertendo e trascorrendo una piacevole serata in casa, ecco che all’improvviso si apre la botola che conduce alla cantina e, spinti dalla curiosità, scenderanno e scopriranno alcuni oggetti curiosi e sarà proprio uno di questi oggetti ad aprire un’inquietante e terribile incubo dal quale non si sa chi ne uscirà vivo.
Personalmente da Quella casa nel bosco mi aspettavo molto, leggendo la trama mi sono incuriosita tantissimo e mi aspettavo qualcosa di spaventoso e terrificante e invece, mi sono trovata dentro ad una sorta di Grande Fratello dell’orrore. Non mi è piaciuto molto, nonostante qualche scena mi sia piaciuta più di altri ma, niente che mi abbia fatto rimanere con il fiato sospeso e in apprensione per tutta la durata della pellicola.
Non avevo mai sentito parlare prima d’ora di Quella casa nel bosco e mi sono ritrovata a guardarlo per caso, scegliendolo tra i mille titoli su Netflix e avendo voglia di un film dell’orrore ho optato per questo, incuriosita dal titolo principalmente e poi dalla trama.
Non ho trovato personaggi che mi sono piaciuti in modo particolare e, tranne Chris Hemsworth, attore che mi piace tantissimo e conosciuto come interprete di Thor, e Jesse Williams, interprete di Grey’s Anathomy, altri attori non li conoscevo. Il mio personaggio preferito della storia è sicuramente Marty, preferito è un parolone, ma, sicuramente quello che mi è piaciuto di più tra tutti, soprattutto per la sua intelligenza e per aver intuito che qualcosa non andasse ma non ascoltato da nessuno, sembrava il più tonto ma alla fine è stato il più sveglio del gruppo!
Il finale mi ha lasciato un po’ perplessa e senza le risposte alle domande che mi ponevo durante la visione del film, ossia “Ma perché tutto questo?” “Chi guarda tutto quanto?” “Ma c’è il resto del mondo che sta seguendo ciò che succede in quella casa, oppure no?” Non riuscivo a

Lascia un commento

jfb_p_buttontext