Recensione su Quella casa nel bosco

/ 20126.3344 voti

Cliché… o no? / 4 Aprile 2020 in Quella casa nel bosco

Il film sembra il classico teen-horror, seppur tutti gli attori erano più che 30enni durante le riprese.
Un gruppo di amici ben assortiti che vuole trascorrere alcuni giorni di vacanza in una casa in un bosco.
C’è persino la stazione di servizio abbandonata e gestita da un tizio strano.
Poi però, continuando nella visione, si capisce che non è il classico film horror come ce ne sono stati a bizzeffe fra gli anni 90 e 2000.
Solo dopo un’ora abbondante si capisce perché succede tutto ciò che abbiamo visto sullo schermo fino a quel momento. La casa non è una casa qualsiasi, ma soprattutto il mondo in cui si stanno svolgendo i fatti non è come sembra…

Nel cast spicca Chris “Thor” Hemsworth, mentre la sceneggiatura è stata scritta nientepopodimeno che da Joss Whedon che proprio nello stesso anno fece uscire anche il primo “Avengers”.
Alla regia (e come co-sceneggiatore) l’esordiente Drew Goddard, già noto per la sceneggiatura di “Cloverfield”.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext