?>Recensione | The Bourne Supremacy | Senza titolo

Recensione su The Bourne Supremacy

/ 20046.6215 voti

23 dicembre 2012

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Buh, si prosegue nella serie, come mi aveva anticipato Nata Franka Potente muore, cazzo, quasi subito, e già il mio interesse scema. Poi sempre le solite cose, c’è quella faccia da bambinone un po’ down ma simpatico di Damon (no no, ok, è figo, fate come volete) che scappa e scappa, cerca di ripescare il suo passato nella memoria ma sale a pezzi e allora niente, rincorre e insegue e scappa, e guarda che ti vedo e bubusettete. Passano non ricordo in quante città d’Europa e del mondo, giusto per vendere meglio il film un po’ dappertutto. Il meglio è sempre in Italia, con scambi di battute tipo la capa della Cia o quel che è che chiede più o meno “Avete circondato l’area?” e le viene risposto “Ehm, no, siamo in Italia”. Mitici, siam troppo mitici. E anche pensare a Matt che si fa da Napoli a Berlino in auto, bloccato sull’Autosole tipo, non è male.
La storia è sempre circa la stessa, c’è chi lo vuole mettere in mezzo, la Cia crede sia lui che è tornato ecc. Il film è un po’ sottotono perché appunto, ammazzandogli FRANKA POTENTE, sempre sia lodata, a lui tocca fare tutto da solo, e non ha una spalla e non fa che correre e correre e distruggere tutto. E non è per dire che si debba per forza scopare ogni tanto eh, no davvero, è solo che proprio manca quel minimo di varietà. Alla fine hai fracassato tutto e ti sei divertito, però però ecco buh. Però su, alla fine ti diverti perché alla fine tanto lo sai che lui è indistruttibile e da cacciato diventa cacciatore, quindi appena qualcuno gli fa qualcosa pensi ad esempio “uhhhhhh gli hai ammazzato Franka! Adesso si incazza abbestia e non lo sai che culo ti fa appena ti trova! E io lo so che ti trova, uh se lo so”. E aspetti quel momento e BUM!
Ecco, se ti esalti così è perfetto.
Io per esempio ce la posso fare.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext